Venerdì 14 Dicembre 2018 | 09:15

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione del Comune
Da Orsara di Puglia un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: è polemica

Da Orsara un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: dopo polemica evento annullato

 
Nel foggiano
Torremaggiore, incendiata auto dirigente Sanitaservice

Torremaggiore, incendiata auto dirigente Sanitaservice

 
Di Jean-Marie Benjamin
Ragazzi sulle tracce di Padre Pio: stasera la prima del film

Ragazzi sulle tracce di Padre Pio: stasera la prima del film

 
Nel foggiano
San Severo: barista nasconde un chilo di cocaina tra le cialde del caffè, arrestato

San Severo: barista nasconde un chilo di cocaina tra le cialde del caffè, arrestato

 
Sequestrate 48 piante
Foggia, aveva in casa una piantagione di marijuana: arrestato

Foggia, aveva in casa una piantagione di marijuana: arrestato

 
Presidente per altri 5 anni
Foggia, camera commercio: rimane Porreca, lo vogliono tutti

Foggia, camera commercio: rimane Porreca, lo vogliono tutti

 
Nel foggiano
Incendio in appartamento a S.Giovanni Rotondo: muore 26enne disabile

Incendio in appartamento a S.Giovanni Rotondo: muore 26enne disabile

 
La cerimonia
Peschici: premio al Senato per la qualità turistica

Peschici: premio al Senato per la qualità turistica

 
Il caso
Foggia, minaccia la moglie e molesta la figlia minorenne: arrestato

Foggia, minaccia moglie e molesta figlia: arrestato

 
Anche un disabile
Cerignola, maltrattava bambini a scuola: arrestato maestro 60enne

Cerignola, maltrattava bambini a scuola: arrestato maestro 60enne

 

Gruppo Di Tommasi

Cerignola, capeggiò rivolta contro
i Cc: arresto bis per uomo del clan

Rubbio, arrestato giorni fa per rapina ed estorsione, raggiunto da un nuovo provvedimento restrittivo

Cerignola, capeggiò rivolta controi Cc: arresto bis per uomo del clan

Nei giorni scorsi è finito in carcere per rapina e tentata estorsione, ora ha ricevuto un cella un nuovo provvedimento di arresto che lo accusa di resistenza a pubblico ufficiale e istigazione a delinquere per aver capeggiato una rivolta contro i Carabinieri. Le nuove accuse riguardano Antonio Rubbio, 28 anni, pluripregiudicato di Cerignola, ritenuto esponente del clan Di Tommaso, noto come Taddone. Il 1 luglio scorso, il giovane era stato notato alla guida di un ciclomotore e non si era fermato all'alt di una pattuglia dei Carabinieri: quindi si era rifugiato nella zona della case popolari del quartiere San Samuele, fortino del clan Di Tommasi, aveva iniziato ad inveire contro i militari istigando anche la folla.

I militari, infatti, per evitare che la situazione degenerasse, si erano al momento allontanati per poi, nei giorni successivi, tornare a una perquisirgli la casa. Anche in questa occasione il pregiudicato era andato in escandescenze, finendo in manette per resistenza a pubblico ufficiale. Nella serata di giovedi scorso è stata notificata al Rubbio un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, dove comunque già si trovava, perché gravemente indiziato dei reati di resistenza a pubblico ufficiale ed istigazione a delinquere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400