Sabato 20 Luglio 2019 | 14:02

NEWS DALLA SEZIONE

nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 
Operazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 
TarantoDalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
Potenzaeconomia
Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

 
Barial quartiere Libertà
Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

 
BrindisiDal 1 settembre
Ostuni dice stop alla plastica nei locali

Ostuni dice stop alla plastica nei locali

 
Foggianel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

lucera

Quei caduti in guerra
tra i banchi di scuola

Il Bonghi ricorda i suoi ex allievi morti nella «Grande Guerra»

Quei caduti in guerra tra i banchi di scuola

riccardo zingaro

Lucera - Si potrebbe definire un “monumento di carta” quello che è in fase di allestimento in onore di 39 alunni del Liceo “Bonghi” che sono caduti durante la Prima Guerra Mondiale. L’iniziativa è di alcuni ex alunni e simpatizzanti del glorioso istituto, ricordandoli nel primo centenario della Grande Guerra con una ristampa dell’Albo d’oro dei Caduti nel corso del terribile conflitto e che avevano studiato nella scuola lucerina.

Si tratta di una breve biografia di trentanove tra soldati semplici, sottufficiali e ufficiali, quasi sempre giovanissimi, dodici dei quali decorati in azioni di guerra con un totale di dieci medaglie d’argento e cinque di bronzo. «Essi provenivano anche da diversi paesi della provincia – ha ricordato Paolo Emilio Trastulli, cittadino onorario di Lucera, ex allievo ed ex docente della scuola - ed in qualche rarissimo caso da altri del centro sud; per questo erano stati accolti tra gli alunni interni del Convitto. Non pochi avevano frequentato la scuola tecnica, in quel tempo ancora aggregata al nostro Liceo. Ciò spiega perché la silloge è stata intitolata, in modo comprensivo, Albo d’Oro dell’Istituto “Bonghi”. L’antica edizione fu pubblicata dalla Stamperia Editrice M.&R. Frattarolo nel maggio 1920 con prefazione di Gaetano Pitta, esponente socialista (sconfitto nelle elezioni del 1913 da Antonio Salandra) e direttore de Il Foglietto, mentre quella attuale (edita dalla romana Appolloni Editori) conta uno scritto di Raffaele De Vivo, ex alunno ed ex dirigente fino a qualche anno fa; alcune brevi considerazioni dello stesso Trastulli, curatore dell’iniziativa, sulla contemporanea temperie spirituale negli ambienti cittadini; una scheda biografica di Gaetano Pitta redatta da Massimiliano Monaco, ex alunno e presidente del Comitato di Foggia dell’Istituto per la storia del risorgimento Italiano. È prevista anche una Tabula Gratulatoria di tutti quelli che hanno contribuito fattivamente alla ristampa con un proprio contributo, sostegno ancora possibile poiché l’opera ha bisogno di completare la copertura economica, peraltro avviata dall’adesione di un gruppo di ex convittori del “Bonghi” coordinati da Giuseppe De Biase. «Tutti riceveranno una copia in una cerimonia preventivata per novembre prossimo – ha aggiunto Trastulli – così come ogni alunno dell’ultima classe dell’attuale Istituto comprensivo “Bonghi-Rosmini” e del Convitto nazionale di Lucera, la Biblioteca comunale e le Biblioteche delle scuole d’ogni ordine e grado della città. Essa sarà inoltre inviata ai sindaci dei 23 paesi natali dei Caduti, oltre che alla famiglia d’origine di ciascuno di loro».

Il liceo “Bonghi” rappresenta in definitiva una parte importante del patrimonio della città di Lucera, non solo dal punto di vista didattico, ma anche sociale ed economico, non fosse altro per la quantità e qualità dei suoi allievi che si sono succeduti in oltre un secolo di storia. Contatti: raffaele.devivo@tiscali.it, peppedeb@live.it, alcinetto@hotmail.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie