Domenica 26 Settembre 2021 | 03:12

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

caso De Piccolellis

Foggia, i soldi dei bimbi poveri
per pc e telefonini: sequestrati beni

Operazione della Gdf per la Casa di servizio alla persona foggiana: 4 indagati per peculato

Foggia, i soldi dei bimbi poveriper pc e telefonini: sequestrati beni

Nei cenni storici si dovrebbero occupare di «provvedere gratuitamente secondo i propri mezzi all’assistenza dei poveri di ambo i sessi inabili al lavoro, ai fanciulli ritenuti inabili». A giudicare da come sarebbe stato stravolto tale finalità con il saccheggio costante delle casse dell'ente, le finalità erano quelle di riempirsi le loro tasche. Utilizzavano come bancomat per spese personali la cassa dell'azienda di servizi alla persona di proprietà della Regione: lo scandalo della «Marchese de Piccolellis» di Foggia, su cui indaga la procura di Foggia, ha segnato oggi il sequestro di beni nei confronti di quattro persone tra cui l'ex presidente del consiglio di amministrazione, un impiegato, il tesoriere e un revisore legali dei conti, accusati di peculati.

Nei loro confronti i militari del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Foggia hanno eseguito un provvedimento di sequestro - emesso dal gip su richiesta della Procura - per immobili, conti correnti e tre auto per un valore di 350mila euro.

Nel corso delle indagini è stata accertata la distrazione fraudolenta di somme di denaro dai conti correnti dell'ente (commissariato da 4 anni dalla Regione), mediante prelievi in contanti, liquidazioni in proprio favore, pagamenti ingiustificati mediante Pos e carte di credito presso esercizi commerciali ed emissione di assegni in proprio favore, per centinaia di migliaia di euro. E’ stata inoltre rilevata l’appropriazione di materiale informatico ed elettronico di proprietà dell’Ente, per un valore pari a 116mila euro.

La Marchese de Piccolellis (circa 90 anni di storia) che si occupa di servizi alla persona, versa in in situazione debitoria sulla quale da tempo si sta cercando di mettere una pezza: l'ultimo bilancio si è chiuso con oltre 115mila euro di rosso e la Regione ha rinnovato la gestione commissariale a gennaio scorso in attesa dell'esito delle indagini penali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie