Domenica 26 Settembre 2021 | 21:22

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

lucera

Clown dottori e bimbi in cella
per la festa coi papà detenuti

E dopo giochi e balli i reclusi donano soldi all’associazione

Clown dottori e bimbi in cella per la festa coi papà detenuti

LUCERA - L’allegria entra per qualche ora nel carcere di Lucera (la seconda casa circondariale più grande della Capitanata e dove sono detenuti al momento circa 150 uomini, in linea con la capienza ottimale della struttura) con i clown dottori de «Il Cuore Foggia» per una «festa della famiglia», cioè un incontro con detenuti e loro familiari compresi soprattutto numerosi bambini, nell’ambito di progetti che tendono ad alleviare le pene di chi sconta (o è in attesa di giudizio) condanne. «L’iniziativa si è svolta all’insegna di giochi, balli e tanti abbracci per un pomeriggio che ha voluto celebrare gli affetti più cari, oltre le sbarre» rimarcano gli organizzatori nel tracciare un bilancio più che positivo di quelle ora trascorse nel cortile del carcere e all’interno; e aggiungere che «i detenuti hanno donato 275 euro ai volontari».

Per gli organizzatori il senso dell’iniziativa è racchiuso nel messaggio letto da un detenuto che ha ringraziato chi ha reso possibile l’incontro diverso con familiari e figli e spiegato perché i reclusi abbiano voluto donare quella somma di denaro: «Nella speranza che possano esserci altri momenti come questo, abbiamo fortemente voluto raccogliere una piccola somma da donare per accrescere le vostre iniziative. Ringraziamo i clown dottori per la bella iniziativa di oggi pomeriggio, che ha messo al centro dell’attenzione i nostri figli. Queste occasioni per noi sono importanti perché ci fanno rivivere momenti di gioia familiare. Ringraziamo il direttore della casa circondariale Giuseppe Altomare, il commissario Daniela Occhionero, tutta la Polizia penitenziaria e il funzionario giuridico pedagogico, Cinzia Conte per aver permesso tutto questo».

I clown dottori de «Il Cuore Foggia» hanno intrattenuto con giochi, balli e musica i detenuti e le loro famiglie. L’accento viene posto «sui tanti bambini che hanno incontrato i familiari in un clima diverso da quello dei normali colloqui: i piccoli» dicono i promotori dell’iniziativa «sono stati accolti con cori e abbracci dai volontari e con lacrime di commozione dai padri, che senza esitazione si sono messi in gioco nel cortile del carcere lucerino». Dopo un momento musicale, i clown dottori hanno fatto gareggiare padri e figli, divisi in due squadre, «con la partecipazione eccezionale delle mamme, che hanno contribuito alla vittoria della squadra composta dai bambini. Particolarmente commovente» commenta chi ha assistito all’ incontro «il momento dei bigliettini regalo: i figli hanno scelto a caso delle letterine, preparate dai volontari, in cui era scritto quale dono fare a papà: abbracci lunghi dieci secondi, baci, pizzicotti affettuosi sulle guance, una carezza». I clown dottori hanno, quindi, distribuito un naso rosso a tutti i piccoli e un pallone «perché possiate giocare tutti insieme: mamma, papà e figli. La famiglia è un dono e noi pensiamo che sia bello trascorrere più tempo possibile insieme, in armonia», hanno sottolineato i medici... colorati. Al termine della iniziativa, mentre nel cortile i detenuti offrivano pizza e dolcetti ai propri familiari, l’ufficio ragioneria della casa circondariale ha consegnato ai clown dottori i fondi raccolti grazie ad una colletta tra tutti i detenuti del carcere: 275 euro. «Siamo felicissimi di questa donazione, che non ci aspettavamo» il commento di Jole Figurella, presidente dell’associazione che ha aggiunto: «Sono stati molto generosi e presto in associazione faremo una riunione per decidere in quale progetto investire questo dono speciale. Speriamo di poter tornare presto nel carcere di Lucera e nelle altre case circondariali del territorio, con nuove iniziative di questo tipo».

Il pomeriggio di festa all’interno del carcere è stato animato dai clown dottori Ciù Ciù, Robigna, Campana, Pallotta, Bacchetta, Arale, Dolcina, Aurora, Tortellina, Occhiolina, Dadà. Il «Csv Foggia» (centro servizi volontariato) ha partecipato all’iniziativa con la responsabile della promozione del volontariato in ambito penitenziario, Annalisa Graziano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie