Giovedì 17 Giugno 2021 | 01:41

NEWS DALLA SEZIONE

Sassoli, per Patrick Zaki compleanno in galera da innocente

Sassoli, per Patrick Zaki compleanno in galera da innocente

 
Studio, allarme spopolamento per le aree rurali in Ue

Studio, allarme spopolamento per le aree rurali in Ue

 
L'Italia resta indietro su povertà e lavoro

L'Italia resta indietro su povertà e lavoro

 
Erasmus: studio, Spagna e Italia tra mete più ambite

Erasmus: studio, Spagna e Italia tra mete più ambite

 
Da Marocco uso politico migranti contro Spagna

Da Marocco uso politico migranti contro Spagna

 
Stop allevamento in gabbia, le alternative esistono

Stop allevamento in gabbia, le alternative esistono

 
L'Eurocamera chiede una legge a sostegno della biodiversità

L'Eurocamera chiede una legge a sostegno della biodiversità

 
Via libera definitivo dell'Eurocamera al Green pass

Via libera definitivo dell'Eurocamera al Green pass

 
La plenaria torna a Strasburgo dopo 16 mesi

La plenaria torna a Strasburgo dopo 16 mesi

 
Eurostat, Sardegna prima per occupazione migranti

Eurostat, Sardegna prima per occupazione migranti

 
Una scuola di Perugia premiata per monitoraggio civico

Una scuola di Perugia premiata per monitoraggio civico

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

Sono al Sud i maggiori beneficiari italiani dei fondi di coesione

Sono al Sud i maggiori beneficiari italiani dei fondi di coesione

BRUXELLES - Oltre la metà dei principali destinatari italiani dei fondi di coesione Ue si trova al Sud e, insieme, si sono accaparrati 4,6 miliardi di euro sugli 8,3 miliardi ricevuti dai cinquanta maggiori beneficiari italiani nel complesso.

È quanto emerge da una ricerca commissionata dal Parlamento europeo, che analizza 12 milioni di beneficiari dei fondi per la Politica agricola comune (Pac) e 600.000 beneficiari dei fondi di coesione, fra cui il fondo sociale e quello di sviluppo regionale. Si tratta soprattutto di fondi volti a ridurre le disparità economiche a livello locale.

Nella top 50 dei beneficiari italiani, sette si trovano in Sicilia, cinque in Campania, quattro in Puglia e in Calabria.

Andando a scorrere la lista, quattro tra i destinatari più importanti si concentrano in Sicilia. Su un totale di un miliardo di euro, alla Ferrovia circumetnea sono andati 416 milioni di euro, alla Regione 304 milioni, al comune di Palermo 86 milioni, all'Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale 71 milioni, alla Ucomidrogeosicilia (65 milioni), al comune di Catania 65 milioni e al comune Di Messina 60 milioni.

Complessivamente la Campania ha invece ricevuto oltre un miliardo e 400 milioni di euro. All'amministrazione regionale sono andati 827 milioni, al Comune di Napoli 356 milioni, all'Università Federico II 105 milioni, al parco archeologico di Pompei 60 milioni e alla provincia di Salerno 56 milioni.

"La distribuzione dei fondi di Coesione è determinata principalmente dal grado di sviluppo economico di una regione o di un paese", ha commentato Roberto Musmeci, ricercatore presso il Centro per gli studi di politica europea (Ceps) che ha prodotto lo studio. "Non sorprende quindi che troviamo beneficiari di importi significativi nel Sud Italia".

Rete ferroviaria italiana Spa (Rfi) è stata comunque la maggior beneficiaria della politica di coesione, con oltre un miliardo e 216 milioni di euro. A seguire il ministero dello Sviluppo economico (terzo con circa 611 milioni). La Rfi risulta quindi sedicesima nella classifica generale Ue dei 50 maggiori beneficiari dei fondi, mentre la Campania si colloca al 22mo posto, il ministero per lo sviluppo economico al 35mo e la Calabria al 41esimo'.

Risalendo al centro-nord, ad avere beneficiato in modo più cospicuo dei fondi di coesione Ue sono stati invece il Comune di Firenze con 123 milioni di euro, seguito dalle regioni Lombardia (105 milioni), Emilia-Romagna (74 milioni) e Toscana (69 milioni).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie