Lunedì 23 Novembre 2020 | 23:12

NEWS DALLA SEZIONE

Banche: ok Ue a schema liquidazione piccole banche

Banche: ok Ue a schema liquidazione piccole banche

 
Recovery: ancora stallo in Ue, trattativa in salita

Recovery: ancora stallo in Ue, trattativa in salita

 
Recovery: Ancora stallo in Ue. Von der Leyen: 'Serve accordo in fretta'

Recovery: Ancora stallo in Ue. Von der Leyen: 'Serve accordo in fretta'

 
Bruxelles dà via libera a contratto Pfizer-Biontech

Bruxelles dà via libera a contratto Pfizer-Biontech

 
Frontex, indagine interna dopo accuse su respingimenti migranti

Frontex, indagine interna dopo accuse su respingimenti migranti

 
Gentiloni: in arrivo nuovo rallentamento economia

Gentiloni: in arrivo nuovo rallentamento economia

 
Wto autorizza Ue a ritorsione dazi da 4 miliardi contro Usa

Wto autorizza Ue a ritorsione dazi da 4 miliardi contro Usa

 
In arrivo protocollo Ue sui test Covid per i viaggi

In arrivo protocollo Ue sui test Covid per i viaggi

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

In Toscana azioni per diritti sociali con fondi Ue

In Toscana azioni per diritti sociali con fondi Ue

BRUXELLES - Rafforzare le capacità d'inserimento lavorativo delle persone con disabilità. È questo l'obiettivo del progetto PERLA che porta i primi risultati in Toscana, grazie anche a 1,4 milioni di euro di finanziamenti europei resi disponibili dal Fondo Sociale (Fse). Dopo che 95 aziende hanno dato la propria disponibilità per l'attivazione di stage, 186 persone sono state prese in carico per un totale di 138 tirocini e 14 attività.

Fra i beneficiari, secondo i dati raccolti in collaborazione con la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, uno su quattro ha continuato a lavorare alla fine del progetto e il tasso di occupazione mensile mostra un progressivo miglioramento: dall'8% nel momento della conclusione del progetto al 28% dell'anno successivo. PERLA è partito quattro anni fa e ha coinvolto l'area intorno a Firenze, dove i servizi sociali prendono in carico 1.096 disabili e 7.300 persone sono iscritte nelle liste del collocamento obbligatorio. Più della metà degli utenti coinvolti dal progetto sono uomini, appartenenti alle fasce di età sotto i 30 anni o sopra i 50, e per lo più senza laurea o senza un diploma di maturità.

Il Consorzio di cooperative sociali Metropoli, insieme a tre Pubbliche amministrazioni (Società della salute, AUSL Toscana Centro e il Comune di Firenze) e altri otto soggetti privati, ha guidato la rete delle attività in azienda. "Il FSE è stato fondamentale per ridurre un gap che c'era tra servizi socio sanitari e avviamento al lavoro per le persone disabili - spiega Agnese Pertici, responsabile di PERLA per il Consorzio Metropoli - e per darci un linguaggio comune e degli obiettivi condivisi".

E Carlo Miccadei, valutatore indipendente per ISMERI Europa, aggiunge: "Il progetto ha avuto natura sperimentale, con l'attivazione di meccanismi di monitoraggio e valutazione che hanno aiutato ad affrontare la sfida (ad esempio, la mancanza di coordinamento tra le diverse autorità, la diffusione insufficiente delle informazioni) in termini strutturali e non una tantum. Il progetto ha contribuito ad affrontare, con la logica della 'rete' tra soggetti pubblici e privati, una politica - quella di inserimento dei disabili nel mercato del lavoro - che in Italia è storicamente deficitaria".

PERLA si è articolato in sette fasi, tra cui una valutazione dei bisogni individuali e una progettazione personalizzata dell'intervento. Infine, i partecipanti hanno definito un percorso di uscita per pianificare i passi successivi nel mondo del lavoro. Si tratta una storia di successo nata dal buon uso delle risorse del Fondo sociale europeo, parte di Europa 2020, la strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, che per l'Italia è valsa 17,4 miliardi di euro nel settennato 2014-2020. Il futuro Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo 2021-2027, insieme ai nuovi strumenti finanziari messi a punto per combattere la crisi pandemica, potrebbe ulteriormente rafforzare l'integrazione di cui PERLA è un esempio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie