Giovedì 12 Dicembre 2019 | 05:21

NEWS DALLA SEZIONE

Dall'Ue 600 milioni a 301 ricercatori, 23 sono italiani

Dall'Ue 600 milioni a 301 ricercatori, 23 sono italiani

 
Ok Ue ad acquisizione Nuova Castelli da parte di Lactalis

Ok Ue ad acquisizione Nuova Castelli da parte di Lactalis

 
Clima: territori Ue, i sindaci non siano lasciati soli

Clima: territori Ue, i sindaci non siano lasciati soli

 
Bilancio Ue: regioni europee, tagli sarebbero errore storico

Bilancio Ue: regioni europee, tagli sarebbero errore storico

 
Mes: Centeno, accordo di principio su tutti gli elementi della riforma

Mes: Centeno, accordo di principio su tutti gli elementi della riforma

 
Dazi: Ue proporrà a Paesi più contributi per promozione vino

Dazi: Ue proporrà a Paesi più contributi per promozione vino

 
Dazi: appello regioni europee, Ue tuteli industria agrifood

Dazi: appello regioni europee, Ue tuteli industria agrifood

 
Ambiente: accordo Ue su riuso acque urbane in agricoltura

Ambiente: accordo Ue su riuso acque urbane in agricoltura

 
Mes: Gentiloni, momento giusto per fare passi avanti

Mes: Gentiloni, momento giusto per fare passi avanti

 
Agenzia Ue, rischio obiettivi ambiente e clima 2030

Agenzia Ue, rischio obiettivi ambiente e clima 2030

 
Bilancio Ue: meno tagli all'agricoltura nella proposta di Helsinki

Bilancio Ue: meno tagli all'agricoltura nella proposta di Helsinki

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariInfortunio sul lavoro
Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
FoggiaVertice in Prefettura
Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

 
Brindisitrasporti
Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

 
Leccea surbo
Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

 
Batle dichiarazioni
Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

 
Potenzanel Potentino
Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

 
Materanel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 

i più letti

Ue taglia stime Pil Italia, +0,4% in 2020, ultima in Ue

Ue taglia stime Pil Italia, +0,4% in 2020, ultima in Ue

BRUXELLES - "L'economia italiana è in stallo dall'inizio del 2018 e ancora non mostra segnali significativi di ripresa": lo scrive la Commissione nelle previsioni economiche d'autunno, che lasciano invariata rispetto all'estate la stima sul Pil 2019 (+0,1%), e tagliano invece quella sul Pil 2020 (da +0,7% a +0,4%). Nel 2020 c'è una "modesta" ripresa della crescita, "grazie a domanda esterna e spesa delle famiglie, che però è attenuata dal mercato del lavoro in deterioramento". L'Italia si conferma ultima in Europa sia nel 2019 che nel 2020.

Con un Pil che sale di 0,1% nel 2019 e di 0,4% nel 2020, l'Italia resta ultima per crescita nella Ue in entrambi gli anni. Nelle nuove previsioni economiche della Commissione europea, è l'Irlanda al top nel 2019 (+5,6%), seguita da Malta (+5%). La Germania è penultima con 0,4%, ma recupera nel 2020 (+1%).

Deciso aumento del debito italiano nelle previsioni Ue d'autunno: nel 2019 salirà a 136,2%, e nel 2020 a 136,8%. Bruxelles rivede così al rialzo le stime di primavera che lo davano a 133,7% e 135,2%. Le cause principali sono "debole crescita del Pil nominale, deterioramento dell'avanzo primario" e "costo in aumento delle misure passate" cioè reddito di cittadinanza e quota 100.

RIVEDI LA DIRETTA 

La Commissione Ue prevede per l'Italia un deficit "stabile" al 2,2% per il 2019 e in leggero aumento al 2,3% nel 2020. "La spesa del Governo aumenta per l'introduzione del reddito di cittadinanza e delle misure che ampliano la possibilità di pensionamento anticipato", visto che entrambe le misure mostreranno solo a partire dal 2020 "il loro pieno costo annuale", scrive Bruxelles. I dati del deficit delle previsioni di primavera erano molto più alti (2,5% e 3,5%), ma non incorporavano ancora la correzione di bilancio estiva.

"Il mercato del lavoro è rimasto resiliente di fronte al recente rallentamento economico, ma gli ultimi dati puntano ad un deterioramento", scrive la Commissione Ue. Il calo della produttività è probabile che spinga i datori di lavoro a tagliare posti o ricorrere a contratti temporanei", e il "numero dei senza lavoro difficilmente calerà anche a causa del nuovo reddito di cittadinanza che indurrà progressivamente più persone a registrarsi come disoccupate".

La Commissione Ue esprime dubbi sul gettito delle misure anti-evasione previsto dal Governo nella manovra 2020. "Ci si aspetta che anche le misure addizionali contro le frodi fiscali previste nella manovra 2020 sostengano le entrate" del Governo, "anche se il gettito correlato è soggetto a qualche incertezza", scrive Bruxelles.

Frena ancora la crescita dell'eurozona, confrontata da "una combinazione di shock". Le previsioni economiche di autunno della Commissione Ue rivedono al ribasso il Pil dell'eurozona, all'1,1% per il 2019 dall'1,2% delle stime di luglio; per il 2020 c'è una limatura di 0,2 punti percentuali, a 1,2% rispetto all'1,4% delle stime estive; mentre per il 2021 la previsione si ferma a 1,2%. Anche il Pil della Ue è rivisto al ribasso per il 2020, la crescita è fissata all'1,4% per 2019, 2020, e 2021. A luglio per il 2020 era a 1,6%.

Secondo le previsioni, è possibile che il persistere dell'incertezza della politica commerciale, incluso sulle relazioni future tra il Regno Unito ed il resto dell'Ue, combinato a cambiamenti strutturali, come il cambiamento delle preferenze dei consumatori nell'industria dell'auto, frenino la crescita e l'inflazione nell'Eurozona per un periodo protratto. Per questo motivo si prevede un rallentamento del Pil dell'area euro dall'1,9% dello scorso anno all'1,1% quest'anno, per stabilizzarsi all'1,2% nei prossimi due anni.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie