Lunedì 18 Novembre 2019 | 10:14

NEWS DALLA SEZIONE

Candidato Francia Breton promosso all'audizione all'Eurocamera

Candidato Francia Breton promosso all'audizione all'Eurocamera

 
Parlamento Ue, facilitare riscossione Iva da Amazon, eBay, Alibaba

Parlamento Ue, facilitare riscossione Iva da Amazon, eBay, Alibaba

 
Ue: von der Leyen modifica nome dossier Schinas

Ue: von der Leyen modifica nome dossier Schinas

 
Vino: produttori Dop, uso fondi Ue per aiuti a colpiti da dazi

Vino: produttori Dop, uso fondi Ue per aiuti a colpiti da dazi

 
Ue, via all'ammasso privato per l'olio d'oliva

Ue, via all'ammasso privato per l'olio d'oliva

 
Commissario Francia passa di misura primo scoglio a Eurocamera

Commissario Francia passa di misura primo scoglio a Eurocamera

 
Venezuela: Ue proroga di un anno le sanzioni

Venezuela: Ue proroga di un anno le sanzioni

 
Migranti: Ue ribadisce, Libia non è porto sicuro

Migranti: Ue ribadisce, Libia non è porto sicuro

 
Muro Berlino: Juncker, chiusero ferite aperte dalla guerra

Muro Berlino: Juncker, chiusero ferite aperte dalla guerra

 
Agricoltura: Ifoam, regolamentare nuovo biotech Ue come ogm

Agricoltura: Ifoam, regolamentare nuovo biotech Ue come ogm

 
Ue taglia stime Pil Italia, +0,4% in 2020, ultima in Ue

Ue taglia stime Pil Italia, +0,4% in 2020, ultima in Ue

 

Il Biancorosso

serie c
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel Tarantino
M.Franca, violenta rissa in un bar con un ferito: tre denunce

M.Franca, violenta rissa in un bar con un ferito: tre denunce

 
Leccedai carabinieri
Fiumi di droga e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti tra Lecce e Surbo

Fiumi di droga e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti tra Lecce e Surbo

 
Batnel Nordbarese
Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

 
Barila storia
Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

 
Materail personaggio
Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

 
Foggiadai carabinieri
Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

 
Brindisiin via Longobardo
Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

 
Potenzail personaggio
Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

 

i più letti

Australia-Ue: verso accordo commercio, scoglio denominazioni

Australia-Ue: verso accordo commercio, scoglio denominazioni

SYDNEY - Il ministro australiano del Commercio Simon Birmingham ha diffuso oggi una lista di 172 prodotti alimentari e di 236 vini e alcolici, di cui l'Unione Europa impone la protezione di origine, come condizione dell'accordo di libero commercio ora nelle ultime fasi dei negoziati, inteso a rafforzare le relazioni di Canberra con Bruxelles dopo la Brexit. Prosecco, grappa e gorgonzola, ma anche i formaggi feta e gruyere, sono tra le denominazioni di cui l'Ue chiede la protezione di indicazione geografica, che permette a coltivatori e produttori di proteggere nomi basati su una località, se possono provarne la rilevanza. Condizioni che l'Ue ha imposto in simili accordi stipulati con Canada, Giappone e Corea del Sud.

I negoziati procedono già da un anno, per un accordo che l'Australia spera permetterà di esportare più prodotti agricoli e di allevamento, come grano, zucchero e carne, verso l'Ue che è già il secondo partner commerciale e la terza destinazione dell'export. Il Governo di Canberra dedicherà i prossimi tre mesi a consultazioni con i settori che con più probabilità subiranno l'impatto delle condizioni richieste. "Vogliamo consultarci direttamente con gli agricoltori e gli imprenditori australiani, in modo da poterli rappresentare pienamente nei negoziati con l'Ue", ha detto il ministro Birmingham.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie