Giovedì 12 Dicembre 2019 | 17:05

NEWS DALLA SEZIONE

Dall'Ue 600 milioni a 301 ricercatori, 23 sono italiani

Dall'Ue 600 milioni a 301 ricercatori, 23 sono italiani

 
Ok Ue ad acquisizione Nuova Castelli da parte di Lactalis

Ok Ue ad acquisizione Nuova Castelli da parte di Lactalis

 
Clima: territori Ue, i sindaci non siano lasciati soli

Clima: territori Ue, i sindaci non siano lasciati soli

 
Bilancio Ue: regioni europee, tagli sarebbero errore storico

Bilancio Ue: regioni europee, tagli sarebbero errore storico

 
Mes: Centeno, accordo di principio su tutti gli elementi della riforma

Mes: Centeno, accordo di principio su tutti gli elementi della riforma

 
Dazi: Ue proporrà a Paesi più contributi per promozione vino

Dazi: Ue proporrà a Paesi più contributi per promozione vino

 
Dazi: appello regioni europee, Ue tuteli industria agrifood

Dazi: appello regioni europee, Ue tuteli industria agrifood

 
Ambiente: accordo Ue su riuso acque urbane in agricoltura

Ambiente: accordo Ue su riuso acque urbane in agricoltura

 
Mes: Gentiloni, momento giusto per fare passi avanti

Mes: Gentiloni, momento giusto per fare passi avanti

 
Agenzia Ue, rischio obiettivi ambiente e clima 2030

Agenzia Ue, rischio obiettivi ambiente e clima 2030

 
Bilancio Ue: meno tagli all'agricoltura nella proposta di Helsinki

Bilancio Ue: meno tagli all'agricoltura nella proposta di Helsinki

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaTecnologia
Potenza, VV.FF., sperimentato sistema di trasmissione dati in tempo reale

Potenza, VV.FF., sperimentato sistema di trasmissione dati in tempo reale

 
TarantoSS Annunziata
Taranto, il 20 dicembre reparto intitolato a Nadia Toffa

Taranto, il 20 dicembre reparto intitolato a Nadia Toffa

 
Barila sentenza
Bari, violenza di gruppo su una 25enne al Cara: condannati 6 nigeriani

Bari, violenza di gruppo su una 25enne al Cara: condannati 6 nigeriani

 
FoggiaNel Foggiano
San Severo, sorpresi a rubare ne cimitero: ladri messi in fuga

San Severo, sorpresi a rubare nel cimitero: ladri messi in fuga

 
Leccel'episodio la notte scorsa
Lecce, vandali nel presepe di Piazza Duomo: pupi mutilati e imbrattati

Lecce, vandali nel presepe di Piazza Duomo: pupi mutilati e imbrattati

 
Brindisidai carabinieri
Ceglie Messapica, in cantina ha 18 kg di sigarette di contrabbando: arrestato

Ceglie Messapica, in cantina ha 18 kg di sigarette di contrabbando: arrestato

 
Bat«chiavi della città»
Trani, soldi alla squadra in cambio di appalti: chiusa inchiesta, Giancaspro tra i 10 indagati

Trani, soldi alla squadra in cambio di appalti: chiusa inchiesta, Giancaspro tra i 10 indagati

 
Materanel Materano
Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

 

i più letti

Ue: sovranisti puntano a commissioni Agri e Juri a Eurocamera

Ue: sovranisti puntano a commissioni Agri e Juri a Eurocamera

BRUXELLES - Al via all'Eurocamera a Bruxelles la partita per la spartizione delle commissioni parlamentari. Al gruppo sovranista "Identità e democrazia" (Id), di cui fanno parte la Lega e il Rassemblement national, potrebbero spettare la presidenza di alcune commissioni, ma un 'accordo politico' tra le principali forze pro-Ue potrebbe negargli le poltrone. Secondo quanto emergerebbe dalle minute della riunione di ieri a Bruxelles dei segretari generali e dei presidenti dei gruppi, incentrata sulla 'ripartizione' delle commissioni tra le 'famiglie politiche' dell'Europarlamento, i sovranisti avrebbero scelto la commissione per l'agricoltura (Agri) e quella giuridica (Juri). A quanto si apprende, entrambe le poltrone sarebbero rivendicate dal Rassemblement national, che alla presidenza della commissione Agri vorrebbe il giovanissimo capolista del partito alle europee, Jordan Bardella.

Questa prima 'spartizione' delle presidenze della commissioni, basata sul sistema di ponderazione conosciuto come metodo D'Hondt, di solito viene confermata nel voto all'interno delle commissioni (previsto in questo caso per la seconda settimana di luglio). I sovranisti di "Identità e democrazia" potrebbero tuttavia trovare la strada sbarrata, visto che i principali gruppi politici pro-Ue - Ppe, S&D, Renew Europe, Verdi e Gue - hanno stretto un'intesa informale per votare contro i loro candidati alle presidenze delle commissioni, creando così un 'cordone sanitario' contro il gruppo della Lega e del Rassemblement national.

L'intesa tra le forze politiche pro-Ue dovrebbe tagliare fuori i sovranisti anche dalle nove vicepresidenze delle commissioni parlamentari indicate da "Identità e democrazia" nella riunione di ieri. Per quanto riguarda invece gli altri gruppi politici, il Partito popolare europeo ha scelto la presidenza delle commissioni Affari esteri (Afet), Cultura (Cult), Sviluppo (Deve), Industria (Itre), Affari costituzionali (Afco), Petizioni e Controllo dei bilanci (Cont). Il gruppo S&D ha indicato la presidenza delle commissioni Problemi economici e monetari (Econ), Commercio internazionale (Inta), Libertà civili, giustizia e affari interni (Libe), Diritti della donna (Femm) e della sotto-commissione per i Diritti umani (Droi).

Gli ex liberali di Renew Europe hanno rivendicato la presidenza delle commissioni Ambiente (Envi), Pesca (Pech) e della sotto-commissione Difesa (Sede). Ai Verdi dovrebbe invece spettare la presidenza della commissione Mercato interno e protezione dei consumatori (Imco), oltre che di quella Trasporti e turismo (Tran). I conservatori Ecr hanno scelto la presidenza della commissione Bilanci (Budg) e Occupazione (Empl). Infine, alla Sinistra Gue dovrebbe andare la commissione Sviluppo regionale (Regi). 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie