Domenica 20 Gennaio 2019 | 20:40

NEWS DALLA SEZIONE

Carige: ok Ue a garanzia per liquidità

Carige: ok Ue a garanzia per liquidità

 
Dazi definitivi Ue su import bici elettriche cinesi

Dazi definitivi Ue su import bici elettriche cinesi

 
Fondi Ue: De Michelis, negoziato difficile su stop erogazione

Fondi Ue: De Michelis, negoziato difficile su stop erogazione

 
Fondi Ue: Pe, bloccarli a Paesi che violano stato di diritto

Fondi Ue: Pe, bloccarli a Paesi che violano stato di diritto

 
Eurocamera, più risorse per giovani e bambini in Fse+

Eurocamera, più risorse per giovani e bambini in Fse+

 
InvestUE: ok Parlamento Ue, mobilitare risorse per 700 miliardi

InvestUE: ok Parlamento Ue, mobilitare risorse per 700 miliardi

 
Banche: Moscovici, in contatto con Italia su difficoltà

Banche: Moscovici, in contatto con Italia su difficoltà

 
Juncker, non siamo stati abbastanza solidali con greci

Juncker, non siamo stati abbastanza solidali con greci

 
Draghi, sfide globali vanno affrontate insieme

Draghi, sfide globali vanno affrontate insieme

 
Tajani, rinvio Brexit comporta problemi giuridici

Tajani, rinvio Brexit comporta problemi giuridici

 
Ue-28: bilancia pagamenti, avanzo 3/o trimestre cala a 38,7mld

Ue-28: bilancia pagamenti, avanzo 3/o trimestre cala a 38,7mld

 

Conte, saldo è quello, non ci sono altri margini

Conte, saldo è quello, non ci sono altri margini

BRUXELLES - "Il saldo è quello, non abbiamo altri margini. Noi vorremmo che l'intera Ue si facesse carico dei due progetti riformatori" su dissesto e giustizia civile e penale, "dal nostro punto di vista ci sono margini di manovra". Lo ha affermato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa dopo il Consiglio Ue rispondendo a chi gli chiede se l'Italia postrà scendere dal 2,04%. "L'Italia è qui a testa alta, non siamo al mercato, il senso politico della trattativa è questo è su quel saldo che si possono costruire delle tecnicalità".

 

A chi chiedeva se il governo fosse responsabile dello spread, Conte ha ribattuto: "No, io non ho mai fatto stime, cifre di saldi. La nostra non è mai stata una posizione ideologica. Mi interessava e mi interessano le riforme. Con le prime proiezioni sono arrivate quelle cifre: 16 miliardi. In quel momento abbassare le cifre avrebbe significato escludere alcuni cittadini da quella platea. Come avremmo fatto? Avremmo tirato a sorte?".

 

E sulla collocazione del governo in Europa: "Ci è mancato solo affiggere dei manifesti a P. Chigi - ha sottolineato Conte - per dire che vogliamo restare in Europa. Noi vogliamo rispettare le regole, muoverci nel contesto dei trattati, delle alleanze che conosciamo", ha affermato. "Lasciamo a voi la libertà di giudicarci se europei o no. Noi siamo per la tutela dei cittadini, ma sappiamo che gli italiani sono collocati in un contesto e in un intreccio di interessi più ampi".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400