Lunedì 18 Marzo 2019 | 14:31

NEWS DALLA SEZIONE

Nuova Zelanda: Juncker, orrore e tristezza per attacco

Nuova Zelanda: Juncker, orrore e tristezza per attacco

 
Brexit: May scommette tutto sul pressing per il suo accordo

Brexit: May scommette tutto sul pressing per il suo accordo

 
'Estradate Casimirri', la Lega vince la battaglia all'Eurocamera

'Estradate Casimirri', la Lega vince la battaglia all'Eurocamera

 
Via Seta: fonti Ue, non preoccupati, ci sono paletti

Via Seta: fonti Ue, non preoccupati, ci sono paletti

 
Turchia: Eurocamera propone a Ue fermare negoziati adesione

Turchia: Eurocamera propone a Ue fermare negoziati adesione

 
Tajani, non consegniamo alla Cina le chiavi di casa nostra

Tajani, non consegniamo alla Cina le chiavi di casa nostra

 
Via della Seta: Ue vara strategia con la Cina, serve piena unità Stati

Via della Seta: Ue vara strategia con la Cina, serve piena unità Stati

 
Rapporti fra Ue e Cina, la parola alla Commissione Ue

Rapporti fra Ue e Cina, la parola alla Commissione Ue

 
Lotta alla criminalità, Europarlamento approva nuova banca dati Ue

Lotta alla criminalità, Europarlamento approva nuova banca dati Ue

 
Copyright: settore creativo europeo, Pe adotti direttiva

Copyright: settore creativo europeo, Pe adotti direttiva

 
Tav: Ue, 'avis' primo passo, ne serviranno altri

Tav: Ue, 'avis' primo passo, ne serviranno altri

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Bari, l'attesa è finalmente finitaparte il rush finale del campionato

Bari, l'attesa è finalmente finita
parte il rush finale del campionato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPolemica nel barese
Gioia del Colle, segretario Lega parla di «razze», candidato sindaco: «Si dimetta»

Gioia del Colle, segretario Lega parla di «razze», candidato sindaco: «Si dimetta»

 
TarantoLotta alla droga
Manduria, nascondeva mezzo chilo di eroina in ufficio: arrestato

Manduria, nascondeva mezzo chilo di eroina in ufficio: arrestato

 
PotenzaI controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
BatL'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
FoggiaHa 40 anni
Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

 
MateraLa mobilitazione
Pisticci, la marcia della cultura: un'invasione variopinta

Pisticci, la marcia della cultura: un'invasione variopinta

 
BrindisiIn pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Brexit: prima udienza alla Corte Ue su revocabilità divorzio

Brexit: prima udienza alla Corte Ue su revocabilità divorzio

BRUXELLES - Ha preso il via stamani, con la prima udienza alla Corte di giustizia europea, il processo che dovrà chiarire se sia possibile arrestare il corso della Brexit in modo unilaterale. La richiesta è stata introdotta dalla Corte suprema scozzese, dopo il ricorso di un gruppo di politici e attivisti 'Remain', tra cui i parlamentari Verdi Andy Wightman e Ross Greer, e gli europarlamentari laburisti David Martin e Catherine Stihler (S&d) oltre all'eurodeputato scozzese Alyn Smith (Verdi), secondo i quali la Brexit non è inevitabile, e c'è ancora la possibilità di cambiare rotta.

 

In particolare, la Corte scozzese ha chiesto a quella dell'Ue se il diritto europeo permetta al Regno Unito di revocare in modo unilaterale la propria notifica di divorzio, prima della fine del termine di due anni, previsti nello stesso articolo 50 (quello sulla Brexit). Su richiesta del tribunale scozzese, il Presidente della Corte ha disposto la procedura accelerata vista l'urgenza della domanda e l'importanza che riveste la corretta interpretazione e applicazione dell'art.50. 

 

All'udienza il Regno Unito ha sostenuto la non ammissibilità della questione, sostenendo che non sussiste una vera disputa, ma che si tratta piuttosto di una questione ipotetica. Gli avvocati degli attivisti anti-Brexit hanno difeso la validità del quesito, sottolineando anche la forte opposizione in seno al Parlamento britannico, dove l'accordo, che sarà votato l'11 dicembre, rischia di deragliare. Consiglio e Commissione dell'Ue hanno espresso il loro interesse per l'interpretazione dell'articolo 50. Si attende ora il parere dell'avvocato generale della Corte di giustizia dell'Ue (non vincolante), che vista la procedura accelerata, dovrebbe arrivare entro poche settimane, e a cui farà poi seguito la sentenza.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400