Lunedì 17 Giugno 2019 | 16:33

NEWS DALLA SEZIONE

Ue: ex premier Romania Ciolos candidato a guida Renew Europe

Ue: ex premier Romania Ciolos candidato a guida Renew Europe

 
Ue: Juncker, il mio successore sia scelto in modo trasparente

Ue: Juncker, il mio successore sia scelto in modo trasparente

 
Europee: nuovo aggiornamento Pe, al Ppe 179 seggi, a S&D 153

Europee: nuovo aggiornamento Pe, al Ppe 179 seggi, a S&D 153

 
Europee: Ue, dalla Russia attività di disinformazione

Europee: Ue, dalla Russia attività di disinformazione

 
Centeno, l'Italia assicuri il rispetto degli impegni

Centeno, l'Italia assicuri il rispetto degli impegni

 
Nasce 'Identità e democrazia', neo gruppo sovranista al Pe

Nasce 'Identità e democrazia', neo gruppo sovranista al Pe

 
Ue: 'Liberali cambiano nome, si chiamano Renew Europe'

Ue: 'Liberali cambiano nome, si chiamano Renew Europe'

 
Ue: Ppe, S&D, Alde e Verdi, domani incontro per intesa al Pe

Ue: Ppe, S&D, Alde e Verdi, domani incontro per intesa al Pe

 
Moscovici, la mia porta è aperta, ma non perdiamo tempo

Moscovici, la mia porta è aperta, ma non perdiamo tempo

 
Juncker, Italia sbaglia direzione, rischia procedura

Juncker, Italia sbaglia direzione, rischia procedura

 
Ue: Farage, spero in un gruppo con il M5S all'Eurocamera

Ue: Farage, spero in un gruppo con il M5S all'Eurocamera

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa città che cambia
A Bari vecchia arriva la 'Casa dell'acqua': installazione in piazza Chiurlia

A Bari vecchia arriva la 'Casa dell'acqua': installazione in piazza Chiurlia

 
TarantoLotta alla droga
Taranto, sorpreso con un chilo di hashish: arrestato 26enne

Taranto, sorpreso con un chilo di hashish: arrestato 26enne

 
FoggiaIl caso
Grano a Foggia, De Bonis scrive a Mattarella: «Presto commissione unica»

Grano a Foggia, De Bonis scrive a Mattarella: «Presto commissione unica»

 
PotenzaRegione Basilicata
Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

 
MateraSanità lucana
Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

 
LecceIl ritrovamento
San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

 
BrindisiL'incidente
Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimbo in ospedale

Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimba in ospedale

 
BatL'incidente
Trani, sedicenne precipitato da Villa Comunale: è mistero sulle cause

Trani, sedicenne precipitato da Villa Comunale: è mistero sulle cause

 

i più letti

65% italiani favorevoli euro, ma i meno entusiasti nell'Ue

65% italiani favorevoli euro, ma i meno entusiasti nell'Ue

BRUXELLES - Il 65% degli italiani si dichiara favorevole all'euro, ma gli intervistati in Italia sono i meno convinti dei benefici dell'appartenenza all'Unione europea (43%). Lo rivela l'ultimo sondaggio Eurobarometro condotto tra l'8 e il 26 settembre 2018 da Kantar Public in tutti e 28 gli Stati membri, in base al quale il 68% degli europei ritiene che il proprio Paese abbia tratto beneficio dall'appartenenza all'Ue e il 61% degli intervistati considera positivamente la moneta unica.

 

In caso di referendum nel proprio Paese sulla falsariga di quello della Brexit, solo il 44% degli italiani voterebbe per restare nell'Ue contro il 66% a livello europeo. E' il dato peggiore dei 28, anche a fronte dei britannici dove oggi il 53% è per il 'remain'. Secondo il sondaggio la percentuale degli indecisi nel Belpaese è pari al 32%, la più alta nell'Unione. Tra gli europei solo il 17% degli intervistati sarebbe a favore dell'uscita. Tra i britannici oggi solo il 35% è per il 'leave'. Solo il 42% degli italiani intervistati, inoltre, ritiene che sia positiva l'appartenenza all'Ue, il secondo dato più basso di tutti i Paesi europei dopo la Repubblica ceca (39%). Questo dato è comunque in crescita di 4 punti percentuali rispetto a settembre 2017, e mostra un trend positivo negli ultimi anni.

 

Per il 68% degli europei, invece, il proprio Paese ha beneficiato dell'appartenenza all'Ue: si tratta del dato più alto dal 1983, mentre per il 62% è positivo appartenere all'Unione, il dato più alto dal 1992. La grande maggioranza degli italiani (65%) dichiara, inoltre, di essere favorevole all'euro, con una crescita di 4 punti rispetto a marzo 2018 e con una percentuale superiore alla media Ue (61%).

 

Un terzo (32%) degli europei ha un'opinione positiva sul parlamento europeo, un quinto (21%) esprime un parere negativo e una maggioranza relativa (43%) rimane neutrale. I dati di Eurobarometro evidenziano inoltre che il 48% degli intervistati vorrebbe che l'Ue svolgesse un ruolo più significativo in futuro, mentre il 27% preferirebbe fosse ridimensionato. In base alla rivelazione cresce anche la consapevolezza delle elezioni europee del prossimo anno, con il 41% che identifica correttamente la data a maggio 2019 - un aumento di nove punti percentuale rispetto ad un'indagine analoga di sei mesi fa -, e il 51% degli intervistati che si dichiara interessato alla tornata elettorale europea. Tuttavia, il 44% ancora non sa dire quando si voterà.

 

Nell'agenda dei temi prioritari per l'imminente campagna elettorale l'immigrazione risulta essere al primo posto (50%), seguita dall'economia (47%) e dalla disoccupazione giovanile (47%), mentre la lotta al terrorismo scende al quarto posto con il 44%. Priorità simili anche per i cittadini italiani, anche se l'immigrazione è percepita come tema chiave da ben il 71% degli intervistati. Seguono l'economia con il 62% e la disoccupazione giovanile al 59%. Le rilevazioni di questo sondaggio sono state condotte con un campione di 27.474 europei di 16 anni o più, intervistati con metodologia faccia a faccia.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE