Mercoledì 24 Ottobre 2018 | 05:06

NEWS DALLA SEZIONE

Acqua: giro di vite Pe su inquinanti in quella potabile

Acqua: giro di vite Pe su inquinanti in quella potabile

 
Ue boccia manovra e chiede nuova bozza in tre settimane

Ue boccia manovra e chiede nuova bozza in tre settimane

 
Europee: Juncker, chiudere prima prossimo bilancio Ue

Europee: Juncker, chiudere prima prossimo bilancio Ue

 
Eurozona: debito Italia sale a 133,1% nel secondo trimestre

Eurozona: debito Italia sale a 133,1% nel secondo trimestre

 
Manovra: Moscovici avverte Italia, deficit strutturale troppo elevato

Manovra: Moscovici avverte Italia, deficit strutturale troppo elevato

 
Regling: sfiducia mercati ha impatto rapido su banche

Regling: sfiducia mercati ha impatto rapido su banche

 
Manovra: Moscovici, attendo risposte per mezzogiorno

Manovra: Moscovici, attendo risposte per mezzogiorno

 
Moody's: Tajani, né rating né Ue problema ma com'è manovra

Moody's: Tajani, né rating né Ue problema ma com'è manovra

 
Conte: manovra non cambia, ci siederemo a tavolo con Ue

Conte: manovra non cambia, ci siederemo a tavolo con Ue

 
Manovra: martedì esame Commissione Ue parere su Italia

Manovra: martedì esame Commissione Ue parere su Italia

 
Per Conte drink in albergo con Macron, Merkel, Bettel, Berset

Per Conte drink in albergo con Macron, Merkel, Bettel, Berset

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Juncker apre settimana europea Regioni, 'ostacolare marcia dei nazionalisti stupidi'

Juncker apre settimana europea Regioni, 'ostacolare marcia dei nazionalisti stupidi'

BRUXELLES - "Opero un distinguo tra gli euroscettici, che hanno delle domande, ed i populisti limitati con i nazionalisti stupidi. Non sono la stessa cosa. Dobbiamo ostacolare questa marcia verso la non Europa ispirata dai populisti stupidi e dai nazionalisti limitati". Così il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, spiegando che "bisogna rispettare coloro che sono scettici, che nutrono un certo scetticismo nei confronti dell'Europa, e questo deve alimentare un dibattito". Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha aperto la Settimana europea delle regioni e delle città, l'evento organizzato ogni anno a Bruxelles dal Comitato europeo delle regioni (CdR) e dell'esecutivo comunitario. Juncker è intervenuto nella sessione di apertura insieme alla commissaria Ue per la Politica regionale, Corina Cretu. 

 

Arrivando sul podio del Comitato europeo delle Regioni, il presidente della Commissione Ue ha accennato qualche passo di danza, sulle note di un pianoforte. Alcuni giorni fa Theresa May aveva fatto altrettanto, sulla colonna sonora degli Abba, arrivando al congresso dei Tories. "Dobbiamo dire no a tutti i movimenti populisti", ha aggiunto Juncker. "Ai partiti tradizionali dico che non devono" copiare "i partiti populisti. Perché gli elettori sceglieranno gli originali, invece dobbiamo dire no a tutti i movimenti populisti", ha affermato.

 

"Quest'edizione della Settimana europea delle regioni e delle città non sarà come tutte le altre - ha commentato Cretu - perché sarà la prima dopo la presentazione della proposta della Commissione per la politica di coesione" post-2020. 

 

All'evento sono attesi 6mila partecipanti, tra esperti di livello regionale, nazionale e europeo. Durante l'iniziativa verranno annunciati i vincitori del premio RegioStars e del terzo bando per le Azioni urbane innovative (Uia). Fra le vincitrici dei precedenti bandi Uia ci sono le italiane Bologna, Milano, Pozzuoli e Torino.

 

RIVEDI L'INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400