Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 10:14

NEWS DALLA SEZIONE

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

Eurozona: Eurostat conferma pil +0,2%, Italia -0,1%

 
Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

Eurozona: occupazione +0,2% ma in Italia -0,3% in III trimestre

 
Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

Tav: Ue, ritardi possono portare anche a taglio fondi

 
Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

Migranti: Ue valuta 6 mesi proroga tecnica per Sophia

 
Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

Per Ue più sovrana Bruxelles punta a rafforzare ruolo euro

 
Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

Banche: ok Ecofin a pacchetto misure che riducono rischi

 
Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

Salvini nominato personalità chiave Ue 2019 da 'Politico.eu'

 
Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

Manovra: Dombrovskis, stimolo Governo non funziona

 
Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

Da oggi shopping online in tutta Ue senza limitazioni aree

 
Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

Eurozona: disoccupazione 8,1% a ottobre, più bassa da 2008

 
Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

Manovra: Di Maio, accordo con Ue senza tradire italiani

 

Fondi: Regioni Ue, non accetteremo tagli a politica coesione

Fondi: Regioni Ue, non accetteremo tagli a politica coesione

BRUXELLES - Eventuali "tagli" alle politiche di coesione nel prossimo bilancio pluriennale dell'Ue sarebbero "inaccettabili": così il presidente del Comitato europeo delle regioni (CdR) Karl-Heinz Lambertz, parlando oggi in una conferenza stampa a Bruxelles, nel giorno d'apertura della Settimana europea delle regioni e delle città.

 

Lambertz ricorda la buona cooperazione del CdR con la Commissione, ma - avverte - "bisogna restare vigili" perché "nessuno sa esattamente quale sarà la somma finale" per il prossimo quadro finanziario pluriennale (Mff). Lamberz ha poi assicurato che si sta "lavorando duramente" per "prendere decisioni" sulla coesione post-2020 "prima delle elezioni europee".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400