Mercoledì 20 Marzo 2019 | 10:57

NEWS DALLA SEZIONE

Al Parlamento Ue progetto italiano per diserbo ferrovie senza glifosato

Al Parlamento Ue progetto italiano per diserbo ferrovie senza glifosato

 
Tajani a Borghi, respingo ogni minaccia a funzionari Pe

Tajani a Borghi, respingo ogni minaccia a funzionari Pe

 
Migranti: Mogherini, senza novità positive Sophia finirà

Migranti: Mogherini, senza novità positive Sophia finirà

 
Ue-Cina: pressing Commissione su 28 per reciprocità appalti

Ue-Cina: pressing Commissione su 28 per reciprocità appalti

 
Nuova Zelanda: Juncker, orrore e tristezza per attacco

Nuova Zelanda: Juncker, orrore e tristezza per attacco

 
Brexit: May scommette tutto sul pressing per il suo accordo

Brexit: May scommette tutto sul pressing per il suo accordo

 
'Estradate Casimirri', la Lega vince la battaglia all'Eurocamera

'Estradate Casimirri', la Lega vince la battaglia all'Eurocamera

 
Via Seta: fonti Ue, non preoccupati, ci sono paletti

Via Seta: fonti Ue, non preoccupati, ci sono paletti

 
Turchia: Eurocamera propone a Ue fermare negoziati adesione

Turchia: Eurocamera propone a Ue fermare negoziati adesione

 
Tajani, non consegniamo alla Cina le chiavi di casa nostra

Tajani, non consegniamo alla Cina le chiavi di casa nostra

 
Via della Seta: Ue vara strategia con la Cina, serve piena unità Stati

Via della Seta: Ue vara strategia con la Cina, serve piena unità Stati

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
LecceI dati
Unisalento, rettore: «Immatricolazioni cresciute del 7,5%»

Unisalento, rettore: «Immatricolazioni cresciute del 7,5%»

 
FoggiaDopo il restyling
Foggia, riapre il museo di storia naturale

Foggia, riapre il museo di storia naturale

 
BariLa «Rendella»
Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

 
BatCasa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
MateraIl furto
Ferrandina: 2 leccesi rubano 2,5 quintali di cavi di rame

Ferrandina: 2 leccesi rubano 2,5 quintali di cavi di rame

 
TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 

Copyright: Commissione Ue, ora ripartire da nostra proposta

Copyright: Commissione Ue, ora ripartire da nostra proposta

BRUXELLES - Ripartire dalla "proposta iniziale" ed "equilibrata" della Commissione Ue della riforma sul copyright, per arrivare a settembre a una posizione condivisa all'Europarlamento e poter cominciare così i negoziati con il Consiglio. E' l'approccio pragmatico auspicato dalla stessa Commissione Ue all'indomani del "rinvio, non del respingimento" deciso dalla plenaria di Strasburgo.

 

 

Questa proposta "non bandirà i meme o i link, come è stato spesso asserito nel dibattito pubblico", sottolinea una portavoce dell'esecutivo comunitario, ma "sono necessarie nuove regole per consentire ai creatori e alla stampa di avere un miglior trattamento quando i loro lavori sono resi disponibili online, garantendo allo stesso tempo la libertà di espressione e lo sviluppo" innovativo delle piattaforme, di cui 7mila sono europee. Per questo le lobby sono più agguerrite che mai.

 

 

"Le regole del copyright sono al centro di enormi interessi economici, la maggior parte delle volte conflittuali", ha avvertito la portavoce, sottolineando la "piena fiducia nella capacità del Parlamento europeo di adottare una posizione bilanciata, in modo indipendente e nell'interesse europeo". Il rischio, infatti, è che un lavoro di revisione delle regole iniziato nel 2016 venga affossato.

 

"Ci aspettiamo che il Parlamento continui a lavorare per raggiungere una posizione il prima possibile, in modo che possano iniziare i negoziati con il Consiglio", perché, avverte la Commissione, "qualsiasi ulteriore ritardo nel processo a questo stadio metterebbe a rischio l'adozione" delle nuove regole sul copyright "prima delle prossime elezioni europee". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400