Sabato 07 Dicembre 2019 | 00:34

NEWS DALLA SEZIONE

A Bari box senza plastica e sistemi anti-xylella

A Bari box senza plastica e sistemi anti-xylella

 
Energia: Ue premia azienda italiana per riuso scarti agricoli

Energia: Ue premia azienda italiana per riuso scarti agricoli

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMaltempo
Bari, l'aereo non atterra per nebbia: rinviato concerto di Ranieri al Teatroteam

Bari, l'aereo non atterra per nebbia: rinviato concerto di Ranieri al Teatroteam

 
LecceIl provvedimento
Otranto, Comune non smonta i pontili: scatta il sequestro, via le barche entro un mese

Otranto, Comune non smonta i pontili: scatta il sequestro, via le barche entro un mese

 
TarantoLa decisione
Sava, baby gang vessava disabile: Riesame conferma misure cautelari

Sava, baby gang vessava disabile: Riesame conferma misure cautelari

 
PotenzaDal 7 dicembre
Tra Tito e Satriano di Lucania si accende l'albero più grande della Basilicata

Tra Tito e Satriano di Lucania si accende l'albero più grande della Basilicata

 
BrindisiIl 15 dicembre
Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

 
BatIl posto fisso
Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

 
FoggiaAeroporto
Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

 
MateraIl colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 

i più letti

Fondi Ue: primo ok Pe a blocco per chi viola norme bilancio

Fondi Ue: primo ok Pe a blocco per chi viola norme bilancio

BRUXELLES - Scontro rimandato a febbraio, quando dovrebbe arrivare in plenaria la riforma dei regolamenti di sette fondi europei, dalla coesione alla migrazione, che contiene la controversa norma sulla 'macrocondizionalità economica'. La commissione Sviluppo regionale del Parlamento europeo ha dato il via libera alla bozza di risoluzione (25 sì, 1 no, 9 astensioni) provocando le critiche dei membri italiani, che hanno già annunciato battaglia in plenaria a suon di emendamenti per abolire la macrocondizionalità. Così come già succede oggi, infatti, anche dal 2021 al 2027 gli Stati membri potrebbero subire un blocco dell'erogazione dei fondi strutturali in caso di violazione delle regole di bilancio Ue. 

 

Una possibilità che ha scatenato le proteste dei deputati Andrea Cozzolino (Pd) e Rosa D'Amato (Movimento 5 Stelle). Il primo è stato l'unico a votare contro il testo finale, approvato dopo aver passato al vaglio oltre cento emendamenti. Fra questi anche uno di compromesso Pd-M5S che prevedeva la possibilità per gli Stati, in condizioni particolari, di chiedere un'ulteriore flessibilità da usare per il cofinanziamento nazionale agli investimenti con fondi Ue. 

 

"I vincoli della condizionalità sono inaccettabili e, su un tale arretramento dai valori e dai propositi dell'Unione, il mio voto non può che essere contrario", ha dichiarato Cozzolino in una nota. "Il centrodestra, oggi, ha rivelato il suo vero volto: l'austerità a qualsiasi prezzo, che va a colpire l'intera popolazione per responsabilità non sue, affossare le aree più bisognose e compromettere gli investimenti strategici sul territorio - ha aggiunto - Una mannaia sotto la quale finisce anche la possibilità di interrompere la procedura sanzionatoria in caso di circostanze economiche eccezionali". Estende invece la critica anche ai socialisti europei la pentastellata D'Amato, che si è astenuta sul voto finale. "Dal Ppe e parte dei socialisti arriva l'ennesimo voto contro i cittadini e le regioni più povere", ha tuonato, "i partiti dell'establishment hanno votato contro la possibilità di scorporare il cofinanziamento nazionale dal calcolo del deficit nell'ambito del Patto di stabilità e crescita. Per questo motivo, nonostante il positivo aumento dei fondi messi a disposizione, ci siamo astenuti sul voto finale".

 

"L'Unione europea si deve basare sul concetto di solidarietà che significa garantire alle regioni più povere e ai cittadini l'accesso ai fondi europei - ha aggiunto - ecco perché in plenaria ripresenteremo due emendamenti su macrocondizionalità e scorporo. La nostra battaglia per il cambiamento continua".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie