Venerdì 10 Luglio 2020 | 15:55

Il Biancorosso

calcio
Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraCinema
Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

 
BariVia libera
Polignano, Costa Ripagnola: ok commissione a istituzione Parco

Polignano, Costa Ripagnola: ok commissione a istituzione Parco

 
FoggiaBorsa Merci
Foggia, grano, nuovo agguato sul prezzo: abbassato di 2 euro a quintale, l'ira degli agricoltori

Foggia, grano, nuovo agguato sul prezzo: abbassato di 2 euro a quintale, l'ira degli agricoltori

 
LecceUniversità
Lecce, una forma di riscatto sociale: fra i neolaureati due detenuti

Lecce, una forma di riscatto sociale: fra i neolaureati due detenuti

 
BatNella Bat
Trinitapoli, scoperta maxi piantagione ci cannabis con oltre 3400 piante

Trinitapoli, scoperta maxi piantagione ci cannabis con oltre 3400 piante

 
Potenzal'opera pubblica
Potenza, inaugurato sottopasso di via Calabria per migliorare mobilità cittadina

Potenza, inaugurato sottopasso di via Calabria per migliorare mobilità cittadina

 
Tarantola visita
Taranto, ministra Bellanova: «Agricoltura settore del futuro, occorre puntare sui giovani»

Taranto, ministra Bellanova: «Agricoltura settore del futuro, occorre puntare sui giovani»

 
HomeOperazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 

i più letti

Ilva: sentenza Corte Strasburgo in arrivo il 24/1

Ilva: sentenza Corte Strasburgo in arrivo il 24/1

STRASBURGO - La Corte di Strasburgo ha confermato oggi che giovedì prossimo pubblicherà la sentenza sul ricorso contro l'Italia di 180 cittadini per i danni che dicono di aver subito a causa delle emissioni dell'Ilva di Taranto. Nel ricorso accusano l'Italia di aver violato il loro diritto alla vita e quello al rispetto della vita familiare e privata. In particolare sostengono che lo Stato non ha adottato tutte le misure legislative per proteggere la loro salute e l'ambiente, soprattutto alla luce dei rapporti redatti negli anni sulla pericolosità dell'impianto. Le autorità non avrebbero neanche preso misure adeguate a informare la popolazione. Infine i ricorrenti accusano lo Stato di aver autorizzato l'acciaieria a continuare le sue attività attraverso i cosiddetti decreti "salva Ilva".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie