Domenica 18 Novembre 2018 | 14:00

NEWS DALLA SEZIONE

Pesca: Commissione Ue boccia piano Adriatico votato dal Pe

Pesca: Commissione Ue boccia piano Adriatico votato dal Pe

 
Da Parlamento Ue ok a riduzione pesca acciughe e sardine in Adriatico

Da Parlamento Ue ok a riduzione pesca acciughe e sardine in Adriatico

 
Pesca: D'Amato (M5S) Pe respinga proposta quote Adriatico

Pesca: D'Amato (M5S) Pe respinga proposta quote Adriatico

 
Progetto pugliese 'Ulisse' per non udenti vince premio Ue

Progetto pugliese 'Ulisse' per non udenti vince premio Ue

 
Fitto (Ecr), con Meloni verso gruppo sovranista italiano

Fitto (Ecr), con Meloni verso gruppo sovranista italiano

 
Viaggi per non udenti, progetto pugliese fra i migliori in Ue

Viaggi per non udenti, progetto pugliese fra i migliori in Ue

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Fondi Ue: Fitto-Gentile, nuovo regolamento penalizza Puglia

Fondi Ue: Fitto-Gentile, nuovo regolamento penalizza Puglia

BRUXELLES - Il nuovo regolamento presentato dalla Commissione europea sulla Cooperazione territoriale europea post-2020 "rischia di compromettere fortemente i programmi Interreg che hanno coinvolto la Puglia nelle ultime programmazioni, in particolare i programmi con la Grecia, l'Albania e il Montenegro". E' l'allarme lanciato in una nota congiunta dagli eurodeputati Raffaele Fitto (Noi con l'Italia) ed Elena Gentile (Pd). "Le scelte effettuate dalla Commissione Ue - denunciano i due eurodeputati pugliesi - avvantaggiano fortemente le regioni dell'Europa del Nord e le regioni ultra periferiche, penalizzando le regioni dell'area del Mediterraneo. 

 

La problematica principale - spiegano - riguarda l'esclusione della cooperazione transfrontaliera marittima nell'ambito della componente 1 con rischio in vari settori, in particolare per quanto riguarda le Pmi, la sicurezza marittima, e la protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali". 

 

Secondo i due eurodeputati pugliesi, "preoccupa" anche "la riduzione delle risorse" e "l'aumento della quota di cofinanziamento nazionale che, se non escluso dal Patto di Stabilità, mette a serio rischio l'efficacia e l'efficienza di questi programmi. Il finanziamento previsto per la Cooperazione territoriale europea passerebbe dal 2,75% al 2,5%, oltre ad una forte riduzione della percentuale prevista per la cooperazione marittima", aggiungono Fitto e Gentile, annunciando che nei prossimi giorni presenteranno "una serie di emendamenti" per "migliorare il testo proposto" e per "permettere a questi programmi di continuare a svolgere il loro ruolo propulsivo dal punto di vista economico, sociale e culturale".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400