Mercoledì 26 Giugno 2019 | 02:44

NEWS DALLA SEZIONE

Fitto (Fdi) eletto co-presidente del gruppo Ecr al Pe

Fitto (Fdi) eletto co-presidente del gruppo Ecr al Pe

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
HomeLa richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
BrindisiL'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

Ue scrive a Italia su cozze contaminate Mar Piccolo Taranto

Ue scrive a Italia su cozze contaminate Mar Piccolo Taranto

BRUXELLES - La Commissione europea ha chiesto chiarimenti alle autorità italiane sulla situazione ambientale del Mar Piccolo di Taranto. E' quanto scrive il commissario Ue all'ambiente Karmenu Vella rispondendo a una lettera dell'eurodeputata Rosa D'Amato (M5S) che metteva in guardia dall'inquinamento da diossine nei mitili. Secondo le norme Ue, ricorda Vella in una lettera datata 30 agosto, "la questione deve essere affrontata dalle competenti autorità italiane", cui "i servizi della Commissione hanno già scritto" e che quindi restano "in attesa di una risposta". "Noi continueremo - si legge in una nota di D'Amato - a tenere alta l'attenzione su questo problema, a Taranto come a Bruxelles. Le fonti di inquinamento, come da contratto di Governo, vanno eliminate. A partire dall'Ilva".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie