Domenica 11 Aprile 2021 | 01:01

NEWS DALLA SEZIONE

Le carceri italiane le più sovraffollate dell'Unione europea

Le carceri italiane le più sovraffollate dell'Unione europea

 
Eurostat, in Italia aspettativa vita giù di 1,2 anni

Eurostat, in Italia aspettativa vita giù di 1,2 anni

 
Studio, Torino tra i comuni europei più virtuosi per il clima

Studio, Torino tra i comuni europei più virtuosi per il clima

 
'Vaccinare i bambini non viola i loro diritti'

'Vaccinare i bambini non viola i loro diritti'

 
L'Ue avverte AstraZeneca, 'recuperi o niente export'

L'Ue avverte AstraZeneca, 'recuperi o niente export'

 
Bce, spread Italia in calo notevole con arrivo Draghi

Bce, spread Italia in calo notevole con arrivo Draghi

 
Gallina, target del 70% di vaccinati entro giugno raggiungibile

Gallina, target del 70% di vaccinati entro giugno raggiungibile

 
Consiglio d'Europa, in Italia ancora difficile abortire

Consiglio d'Europa, in Italia ancora difficile abortire

 
Gentiloni, a giugno proposta su carbon tax alle frontiere

Gentiloni, a giugno proposta su carbon tax alle frontiere

 
Sassoli, i trattati europei affrontino la violenza su donne

Sassoli, i trattati europei affrontino la violenza su donne

 
Regioni Ue, non lasciare indietro aree rurali su Recovery

Regioni Ue, non lasciare indietro aree rurali su Recovery

 

Il Biancorosso

Serie C
Avellino - Bari: segui con noi il match in diretta

Avellino-Bari: 1-0 per i campani. I galletti restano a bocca asciutta: rivedi con noi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncidente mortale
Tragedia a Nardò, scontro tra 3 auto: due morti e 4 feriti

Tragedia a Nardò, scontro fra tre auto: morta 75enne, quattro feriti gravi FOTO

 
Covid news h 24Lotta al virus
Covid a Bitonto, l'appello su Fb di Bianca Guaccero: «State a casa»

Covid a Bitonto, l'appello su Fb di Bianca Guaccero ai concittadini: «State a casa»

 
BrindisiLo scatto
In Salento c'è un ulivo secolare che scappa: sembra Barbalbero

In Salento c'è un ulivo secolare che «scappa»: sembra Barbalbero

 
TarantoIl caso
Operaio licenziato a Taranto, Mittal: «Leso rapporto di fiducia»

Operaio licenziato a Taranto, Mittal: «Leso rapporto di fiducia»

 
MateraIl caso
Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

 
PotenzaIl virus
Covid, il grido d'allarme del carcere di Melfi: 57 positivi, situazione grave

Covid, il grido d'allarme del carcere di Melfi: 57 positivi, situazione grave

 
FoggiaIl caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
BatNella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 

i più letti

Odissea bovini nel Mediterraneo: Ue chiede a Grecia di intervenire

Odissea bovini nel Mediterraneo: Ue chiede a Grecia di intervenire

BRUXELLES - Le autorità greche dovranno fornire assistenza, nonché valutare le condizioni dei bovini a bordo di una delle due navi vaganti nel Mediterraneo da dicembre. È quanto richiesto dalla commissaria Ue per la Salute, Stella Kyriakides, secondo quanto riferito dall'organizzazione internazionale per il benessere e protezione degli animali da allevamento, Compassion in World Farming (Ciwf). La commissaria è intervenuta sulla vicenda dei 2.600 bovini che non hanno potuto sbarcare nei porti di destinazione in Turchia e in Libia per sospetta malattia dello stesso bestiame dopo che una petizione a questo riguardo è stata discussa al Parlamento europeo il 24 febbraio.

Una delle due navi (l'Elbeik) è stata autorizzata ad ancorare a Creta nel fine settimana. L'altra (Karim Allah) è invece tornata in Spagna, dove gli animali saranno abbattuti. La Ciwf ha chiesto di cogliere l'occasione per "esaminare l'imminente revisione delle norme sul trasporto degli animali" in modo "ambizioso". "Per porre fine a questa inutile sofferenza, una volta per tutte, l'Ue deve vietare le esportazioni di tutti gli animali al di fuori dei suoi confini", ha detto Olga Kikou della Ciwf. "È ora che il bestiame non sia trattato come merce nell'Unione europea, una regione che rivendica la leadership negli standard di benessere degli animali". La Ciwf è ora in contatto con le autorità competenti di Bruxelles, Grecia, Cipro, Spagna e Italia, per ridurre al minimo la sofferenza degli animali coinvolti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie