Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 07:13

NEWS DALLA SEZIONE

Basilicata: Bardi, intendo riaprire sede Regione a Bruxelles

Basilicata: Bardi, intendo riaprire sede Regione a Bruxelles

 
Obiettivi Green Deal europeo, Italia parte in pole position

Obiettivi Green Deal europeo, Italia parte in pole position

 
La pirateria sottrae al mondo del libro 528 milioni l'anno

La pirateria sottrae al mondo del libro 528 milioni l'anno

 
Green deal: Fitto (FdI), troppo poche le risorse per l'Italia

Green deal: Fitto (FdI), troppo poche le risorse per l'Italia

 
De Castro, accelerare su via libera aiuti Ue promozione vino

De Castro, accelerare su via libera aiuti Ue promozione vino

 
Nasce partnership Ciheam-Timac Agro Italia

Nasce partnership Ciheam-Timac Agro Italia

 
Bilancio Ue: Parlamento europeo congela negoziati su riforma fondi 2021-27

Bilancio Ue: Parlamento europeo congela negoziati su riforma fondi 2021-27

 
Google, rischi da riconoscimento facciale, valutiamo sviluppi

Google, rischi da riconoscimento facciale, valutiamo sviluppi

 
Libia: Borrell, far rivivere operazione Sophia

Libia: Borrell, far rivivere operazione Sophia

 
Ue, via negoziati su post-Brexit non prima di fine febbraio

Ue, via negoziati su post-Brexit non prima di fine febbraio

 
Green deal: Provenzano, l'Europa scende finalmente in campo

Green deal: Provenzano, l'Europa scende finalmente in campo

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

 
FoggiaIl caso
Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
PotenzaIl caso
Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 
BrindisiOperazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 

i più letti

Corruzione: in Italia si sente colpita un'impresa su due

Corruzione: in Italia si sente colpita un'impresa su due

BRUXELLES - Un'azienda su due in Italia si sente colpita dalla corruzione: un dato che inserisce il nostro Paese tra i primi cinque in Ue per la percezione del fenomeno. Emerge dall'ultimo Eurobarometro pubblicato dalla Commissione Ue in occasione della giornata internazionale anti-corruzione. Secondo l'indagine, il 37% delle aziende Ue in media ritiene che la corruzione sia diffusa, un dato in calo rispetto 43% del 2013. Non è così però per le imprese italiane, che considerano la corruzione un problema in crescita, "serio" o "molto serio" nel 54% dei casi. A sentirsi colpite dal fenomeno sono soprattutto le imprese della Romania (88%), seguite da Malta (60%), Grecia (58%), Croazia (57%), e Italia. I tassi più bassi si registrano in Danimarca (5%), Estonia (9%) e Irlanda (11%).

Tra le pratiche legate alla corruzione che le imprese percepiscono come più diffuse, le italiane indicano al primo posto il fatto di favorire amici o parenti nelle attività lavorative (42%) e nelle istituzioni pubbliche (46%), opinione diffusa anche tra le imprese Ue a percentuali invertite (45 e 42%). A segnare un'ampia differenza tra l'Italia e il resto d'Europa sono invece la frode fiscale o il mancato pagamento dell'Iva, una pratica che il 40% delle imprese italiane considera diffusa (contro la media Ue del 30%), e il pagamento di tangenti (36%, contro il 23% Ue). Il 28% degli intervistati in Italia pensa inoltre che la corruzione abbia impedito alla propria azienda di vincere un appalto pubblico negli ultimi tre anni, un dato in linea con quello europeo (30%).

Anche per quanto riguarda le sanzioni per reati di corruzione, le imprese italiane mostrano sfiducia. Secondo il 59%, la corruzione non è punita adeguatamente (in Europa la pensa così il 48% degli intervistati), una percentuale che sale al 61% (e al 56% in Ue) se le accuse sono rivolte ad un alto funzionario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie