Sabato 07 Dicembre 2019 | 04:39

NEWS DALLA SEZIONE

Garante Ue all'ANSA, urgente approvare norme e-privacy

Garante Ue all'ANSA, urgente approvare norme e-privacy

 
Presidente Azzorre eletto da Pse per guida Comitato europeo Regioni

Presidente Azzorre eletto da Pse per guida Comitato europeo Regioni

 
Corte Conti Ue critica discrezionalità Commissione su conti

Corte Conti Ue critica discrezionalità Commissione su conti

 
Ue-Usa: Von der Leyen, ci sono intoppi ma serve dialogo

Ue-Usa: Von der Leyen, ci sono intoppi ma serve dialogo

 
Migranti: 10 milioni da Ue a progetti di integrazione in Italia

Migranti: 10 milioni da Ue a progetti di integrazione in Italia

 
Mes: Salvini, trattato non è emendabile, è da bloccare

Mes: Salvini, trattato non è emendabile, è da bloccare

 
Bce: Panetta, agire con determinazione contro i rischi

Bce: Panetta, agire con determinazione contro i rischi

 
Ue: candidato italiano a Mediatore, 'serve salto di qualità'

Ue: candidato italiano a Mediatore, 'serve salto di qualità'

 
Difesa Ue: Breton lavorerà per un'industria europea sovrana

Difesa Ue: Breton lavorerà per un'industria europea sovrana

 
Un italiano vice-presidente della Cogeca

Un italiano vice-presidente della Cogeca

 
Clima: sessione straordinaria del Pe sul Green deal l'11 dicembre

Clima: sessione straordinaria del Pe sul Green deal l'11 dicembre

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMaltempo
Bari, l'aereo non atterra per nebbia: rinviato concerto di Ranieri al Teatroteam

Bari, l'aereo non atterra per nebbia: rinviato concerto di Ranieri al Teatroteam

 
LecceIl provvedimento
Otranto, Comune non smonta i pontili: scatta il sequestro, via le barche entro un mese

Otranto, Comune non smonta i pontili: scatta il sequestro, via le barche entro un mese

 
TarantoLa decisione
Sava, baby gang vessava disabile: Riesame conferma misure cautelari

Sava, baby gang vessava disabile: Riesame conferma misure cautelari

 
PotenzaDal 7 dicembre
Tra Tito e Satriano di Lucania si accende l'albero più grande della Basilicata

Tra Tito e Satriano di Lucania si accende l'albero più grande della Basilicata

 
BrindisiIl 15 dicembre
Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

 
BatIl posto fisso
Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

 
FoggiaAeroporto
Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

 
MateraIl colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 

i più letti

Pe, tutti Stati Ue ratifichino testo contro violenza sulle donne

Pe, tutti Stati Ue ratifichino testo contro violenza sulle donne

STRASBURGO - Per porre fine alla violenza contro le donne, gli eurodeputati chiedono a tutti gli Stati membri di aderire alla Convenzione sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne, nota anche come Convenzione di Istanbul, e di ratificarla. In una risoluzione adottata con 500 voti favorevoli, 91 contrari e 50 astensioni, si invita il Consiglio a concludere con urgenza la ratifica da parte dell'Ue della Convenzione e si esortano i sette Stati membri che l'hanno firmata, ma non ancora ratificata, a farlo senza indugio. Si tratta di Bulgaria, Repubblica ceca, Ungheria, Lituania, Lettonia, Slovacchia, Lettonia, Slovacchia e Regno Unito.

La convenzione di Istanbul, adottata dal Consiglio d'Europa nel 2011, è entrata in vigore nel 2014 ed è stata firmata dall'Ue nel giugno 2017. Si tratta del primo strumento internazionale di questo tipo: alla ratifica devono seguire norme globali e giuridicamente vincolanti per prevenire la violenza di genere, proteggere le vittime e punire i responsabili. Gli eurodeputati chiedono inoltre alla Commissione di aggiungere la lotta alla violenza di genere come priorità nella prossima strategia europea sul genere e di presentare un atto giuridico che affronti tutte le forme di violenza di genere, comprese le molestie online e la violenza informatica. Chiedono infine che la violenza contro le donne sia inclusa nel catalogo dei reati riconosciuti dall'Ue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie