Giovedì 02 Luglio 2020 | 21:12

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'evento
Premiati i vincitori delle Olimpiadi di robotica: tra loro anche una scuola di Bari

Premiati i vincitori delle Olimpiadi di robotica: tra loro anche una scuola di Bari

 
PotenzaAmbiente
Basilicata, da domani 3 tappe di Goletta verde di Legambiente

Basilicata, da domani 3 tappe di Goletta verde di Legambiente

 
Batil sindacato
BAT, cambio al vertice della Fp Cgil: Ileana Remini è la nuova segretaria generale

BAT, cambio al vertice della Fp Cgil: Ileana Remini è la nuova segretaria generale

 
BrindisiAmbiente
Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

 
LecceTurismo Vip
ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

 
MateraLe tradizioni religiose
Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro

Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro FOTO

 
Foggiaestorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 

i più letti

Balcani: Francia, ingresso in Ue con nuovo processo 'a tappe'

Balcani: Francia, ingresso in Ue con nuovo processo 'a tappe'

BRUXELLES - Un nuovo processo di allargamento dell'Unione europea 'a tappe' per arrivare al traguardo finale dell'ingresso nel club dei Ventotto. Solo così anche i Balcani occidentali potranno entrare nell'Unione. E' la proposta di riforma dei negoziati d'adesione all'Ue che la Francia presenterà domani al Consiglio affari generali a Bruxelles. Alla vigilia della riunione ministeriale, Parigi - con un 'non paper' - chiede all'Ue di abbandonare l'attuale sistema di negoziati con i Paesi candidati basato sull'apertura dei cosiddetti capitoli negoziali legati all'acquis europeo. Il nuovo processo dovrebbe invece basarsi su quattro principi: maggiore "gradualità" nella partecipazione alle politiche Ue; "condizioni rigorose" per il rispetto dei criteri comunitari; "benefici tangibili" per i cittadini dei Paesi candidati già "durante i negoziati", in particolare con un "maggiore sostegno finanziario"; e "reversibilità" nel caso in cui un Paese candidato non rispetti le condizioni Ue. I negoziati si dovrebbero svolgere "a fasi successive, che formerebbero blocchi politici coerenti", si legge nel documento. Con il completamento di ciascuna fase, al paese candidato sarebbe offerta la possibilità di partecipare ai programmi e alle politiche Ue, beneficiando anche di determinati finanziamenti. La Francia chiede che la Commissione formuli una riforma del processo di allargamento entro gennaio 2020. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie