Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 09:56

NEWS DALLA SEZIONE

Clima: Ue introduce tetti vincolanti a emissioni camion

Clima: Ue introduce tetti vincolanti a emissioni camion

 
Agricoltura: verso slittamento riforma Pac, tempi stretti

Agricoltura: verso slittamento riforma Pac, tempi stretti

 
Brexit: Callanan, vogliamo intesa accettabile per Westminster

Brexit: Callanan, vogliamo intesa accettabile per Westminster

 
Russia: Mogherini, verso nuove sanzioni per sviluppi Ucraina

Russia: Mogherini, verso nuove sanzioni per sviluppi Ucraina

 
Fonti Ue, Mogherini-Pompeo evitano nodi Iran e Medio Oriente

Fonti Ue, Mogherini-Pompeo evitano nodi Iran e Medio Oriente

 
Regioni periferiche con Pe, no legame fondi Ue con regole bilancio

Regioni periferiche con Pe, no legame fondi Ue con regole bilancio

 
Easo, richieste di asilo migranti in calo, -10% nel 2018

Easo, richieste di asilo migranti in calo, -10% nel 2018

 
Europee: Tommasi, andiamo a votare a maggio per incidere

Europee: Tommasi, andiamo a votare a maggio per incidere

 
Ue, per Italia rischi stress bilancio nel medio termine

Ue, per Italia rischi stress bilancio nel medio termine

 
Copyright: rush finale negoziato Ue, Italia insoddisfatta

Copyright: rush finale negoziato Ue, Italia insoddisfatta

 
Brexit: 250 aziende pensano a trasferimento in Olanda

Brexit: 250 aziende pensano a trasferimento in Olanda

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel Tarantino
Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

 
BariNel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 
FoggiaNel Foggiano
Borgo Mezzanone: sequestrati immobili abusivi nel ghetto dei migranti

Borgo Mezzanone: sequestrati immobili abusivi nel ghetto dei migranti FOTO

 
LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Copyright: venerdì riunione chiave 28, strada resta in salita

Copyright: venerdì riunione chiave 28, strada resta in salita

BRUXELLES - La strada per l'ok alla riforma Ue del copyright, anche se sempre più vicina alla meta, resta in salita. Nonostante un avvicinamento delle posizioni tra Francia e Germania sul nodo pmi, è infatti ancora incerto - secondo diverse fonti vicino al dossier - l'esito della cruciale riunione degli ambasciatori dei 28 di venerdì, il cui obiettivo è dare il mandato negoziale alla presidenza romena dell'Ue per negoziare la prossima settimana, lunedì sera o martedì mattina a Strasburgo, l'ultimo miglio della riforma con Parlamento e Commissione. In ballo ci sono infatti l'art. 11, che garantisce i diritti agli editori sugli articoli online ripresi su Facebook o Google, e l'art. 13, che tutela il materiale audiovisivo coperto da copyright ma non autorizzato alla diffusione sulle piattaforme come Youtube.

 

Lo stallo tra Francia e Germania sull'obbligo o l'esenzione per le pmi di rispettare l'art. 13 sembra avere trovato una via d'uscita con una nuova definizione di 'piccole e medie imprese' in base ai criteri di fatturato annuo, numero di utenti e periodo di esistenza, in modo da includere i 'big' del web ed escludere le start up. Ma resta il malumore di molti, secondo cui questo sistema da una parte tutelerebbe solo 'per finta' le piccole imprese tech innovative e dall'altra avrebbe maglie ancora troppo ampie. Non è quindi scontato il sostegno degli stati membri dietro Germania o Francia, mentre nei corridoi continuano a fioccare le critiche da parte delle stesse istituzioni Ue su come la presidenza romena stia gestendo le trattative, in modo poco trasparente e poco inclusivo con il rischio di nuove 'cattive sorprese' in vista della riunione del Coreper.

 

Se venerdì pomeriggio tutto dovesse andare liscio, come auspica la Commissione Ue, l'ultima partita cruciale sul copyright si giocherà comunque all'inizio della prossima settimana, con i negoziati per cercare di conciliare le posizioni più distanti dell'Europarlamento con quelle del Consiglio. Se non si troverà un'intesa, l'intera riforma rischia di saltare per la fine imminente del mandato del Parlamento Ue.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400