Lunedì 17 Dicembre 2018 | 14:56

NEWS DALLA SEZIONE

Eurozona, l'inflazione annuale a novembre scende a 1,9%

Eurozona, l'inflazione annuale a novembre scende a 1,9%

 
Eurozona: surplus di 14 mld commercio internazionale ad ottobre

Eurozona: surplus di 14 mld commercio internazionale ad ottobre

 
May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 

Corte, limitazioni sistemi chiusi elettricità contro norme Ue

Corte, limitazioni sistemi chiusi elettricità contro norme Ue

BRUXELLES - La normativa italiana per cui l'accesso ai sistemi di distribuzione dell'elettricità 'chiusi' è limitato a certi utenti è contraria al diritto dell'Ue. Lo stabilisce la Corte di giustizia europea, in una sentenza con cui risponde al Tar della Lombardia, e mette un punto fermo sulle cause riunite di Solvay Chimica Italia, Versalis, e Sol Gas Primari contro l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (Aeegsi).

 

La tre società sono proprietarie o gestiscono reti private per la distribuzione di energia elettrica, classificate come sistemi di distribuzione chiusi, poiché distribuiscono energia in un sito industriale, commerciale o di servizi condivisi geograficamente limitato, escludendo le forniture a clienti civili. L'Aeegsi, nel 2015 ha adottato una delibera con cui ha imposto nuovi obblighi. Le tre società hanno fatto ricorso chiedendo l'annullamento al Tar Lombardia, contestando il fatto che questa assoggettasse i sistemi di distribuzione chiusi alle norme applicabili alla rete pubblica.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400