Domenica 15 Settembre 2019 | 10:18

NEWS DALLA SEZIONE

Dombrovskis, rallentamento preoccupa, chi può spenda

Dombrovskis, rallentamento preoccupa, chi può spenda

 
Ue, nome dossier 'stile di vita europeo' resta

Ue, nome dossier 'stile di vita europeo' resta

 
Ciolos (RE): per ora M5S non può entrare in Renew Europe

Ciolos (RE): per ora M5S non può entrare in Renew Europe

 
'L'Europa sei tu', concorso per videomaker amatoriali

'L'Europa sei tu', concorso per videomaker amatoriali

 
Il 19 settembre scatta il terzo bando Ue per buoni wifi gratis ai comuni

Il 19 settembre scatta il terzo bando Ue per buoni wifi gratis ai comuni

 
Migranti: fonti, minisummit a Malta previsto il 23 settembre

Migranti: fonti, minisummit a Malta previsto il 23 settembre

 
Migranti: probabile nuova proroga per operazione Sophia

Migranti: probabile nuova proroga per operazione Sophia

 
Brexit: Bbc, governo punta al voto il 15 ottobre

Brexit: Bbc, governo punta al voto il 15 ottobre

 
Lagarde, Gualtieri ministro? Bene per Italia e Ue

Lagarde, Gualtieri ministro? Bene per Italia e Ue

 
Ue, Brexit senza intesa possibilità 'molto evidente'

Ue, Brexit senza intesa possibilità 'molto evidente'

 
Ue: Pompeo a Bruxelles vede presidente eletta von der Leyen

Ue: Pompeo a Bruxelles vede presidente eletta von der Leyen

 

Il Biancorosso

Serie C
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel brindisino
S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

 
LecceSulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
FoggiaNel foggiano
Manfredonia, da 40 anni botte e violenze dal marito ormai 70enne: arrestato

Manfredonia, botte e violenze contro la moglie da 40 anni: arrestato 72enne

 
BariMultati in 4
Bari, mobili e materassi in strada: la lotta agli "svuotacantine" della polizia

Bari, mobili e materassi in strada: la lotta agli "svuotacantine" della polizia

 
PotenzaA reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
MateraNel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 
HomeLa denuncia
Arcelor Mittal, licenziato ingiustamente operaio Usb: la protesta di Borraccino

Arcelor Mittal, licenziato ingiustamente operaio Usb, l'azienda: 'Era di comandata'

 

i più letti

Wto: riforma Ue-Cina su Organo appello per evitare blocco Usa

Wto: riforma Ue-Cina su Organo appello per evitare blocco Usa

BRUXELLES - L'Ue si 'allea' con la Cina per cercare di evitare la crisi del Wto su cui soffiano gli Usa, che stanno bloccando le nomine dei nuovi membri del suo Organo d'appello, incaricato della funzione centrale della risoluzione delle dispute. Arriverà così sul tavolo del Consiglio generale del Wto del 12 dicembre una doppia proposta, a cui hanno lavorato soprattutto Bruxelles e Pechino con il sostegno di altri Paesi tra cui India e Canada, per riformare il sistema di funzionamento dell'Organo d'appello incluso il meccanismo di nomina dei 'giudici' dei litigi commerciali. Tra un anno, infatti, arriverà a scadenza il mandato di ulteriori membri e, nell'attuale situazione di impasse provocata da Washington sul loro rinnovo, c'è il rischio di un collasso totale del sistema. 

 

La riforma resa nota oggi e che sarà formalmente presentata tra due settimane a Ginevra prevede due parti. La prima, presentata da Ue, Cina, Canada, India, Australia, Nuova Zelanda, Messico, Corea, Singapore, Islanda, Norvegia e Svizzera, riguarda il funzionamento dell'organo di appello, mentre la seconda, presentata da Ue, Cina e India, si occupa del meccanismo delle nomine dei suoi membri per aumentarne indipendenza e efficacia. 

 

Gli elementi chiave prevedono tempi certi di massimo 90 giorni per gli appelli sulle dispute commerciali, l'esclusione dai procedimenti dell'interpretazione della legislazione nazionale e delle questioni non necessarie a risolvere i litigi, incontri annuali sui trend giurisprudenziali e, infine, nuove regole per la nomina dei membri dell'Organo. Si propone che questi passino da 7 a 9 e che svolgano la loro funzione a tempo pieno e per un periodo da 6 a 8 anni, contro i 4 anni rinnovabili di altri 4 attuali, con un'apertura automatica della procedura di selezione quando un posto è vacante e la possibilità per i membri uscenti di prolungare il loro mandato per portare a termine i casi già aperti. "La funzione di organo di appello del sistema di risoluzione delle dispute del Wto si sta muovendo verso il baratro", e senza di questa "il mondo perderebbe un sistema che ha assicurato la stabilità nel commercio globale per decenni", ha avvertito la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem, invitando "tutti gli stati membri ad assumersi le loro responsabilità in modo eguale, impegnandosi in buona fede nel processo di riforma". 

 

Perché, spiega una fonte Ue, "serve l'impegno politico degli Usa, se questo c'è e c'è la volontà politica di negoziare dei Paesi è una questione che si può risolvere nell'arco di pochi mesi: sbloccare la situazione è il nostro obiettivo".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie