Martedì 11 Dicembre 2018 | 21:47

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Merkel-Macron: avanti sul patto di Meseberg, ora risultati

Merkel-Macron: avanti sul patto di Meseberg, ora risultati

BERLINO - "Se pensiamo che alle elezioni europee mancano soltanto sei mesi, ci rendiamo conto di quanti momenti di confronto ci siano davanti a noi. Dobbiamo quindi andare avanti sul lavoro di Meseberg e passare alla consegna dei risultati". Lo ha detto Angela Merkel, in cancelleria, in uno statement con il presidente francese Emmanuel Macron, prima di iniziare con lui un incontro bilaterale. Merkel e Macron hanno elencato i temi sul tavolo: il futuro dell'eurozona, come si reagisce al mondo digitale, ricerca, sviluppo, migrazione, la difesa comune, e nel lungo periodo la nascita di un esercito europeo. I due leader hanno citato anche l'appuntamento di gennaio per il nuovo "ambizioso" contratto dell'Eliseo. 

 

L'Europa ha "il compito di non lasciare andare il mondo alla deriva e di portarlo sul percorso della pace". Lo ha detto ieri il presidente francese Emmanuel Macron, parlando al Bundestag. "Perciò l'Europa deve diventare più forte, accrescere la propria sovranità - ha aggiunto - perché non potrà crescere nel suo ruolo se diventa essa stessa un gioco delle grandi potenze, se non assume la responsabilità della propria sicurezza e per la propria difesa".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400