Lunedì 18 Marzo 2019 | 14:28

NEWS DALLA SEZIONE

Via della Seta: Financial Times, Italia valuta prestiti da banca Cina

Via della Seta: Financial Times, Italia valuta prestiti da banca Cina

 
Turchia: Ue, non ci sono progressi per liberalizzare visti

Turchia: Ue, non ci sono progressi per liberalizzare visti

 
Clima: Greta, 'non vogliamo speranze ma vostre azioni'

Clima: Greta, 'non vogliamo speranze ma vostre azioni'

 
Disabili: ok Eurocamera a nuove norme accessibilità servizi

Disabili: ok Eurocamera a nuove norme accessibilità servizi

 
Migranti: Eurocamera, più risorse per l'asilo e l'integrazione

Migranti: Eurocamera, più risorse per l'asilo e l'integrazione

 
Terrorismo: Tajani, non dobbiamo abbassare la guardia

Terrorismo: Tajani, non dobbiamo abbassare la guardia

 
Ue impone stop olio di palma in biodiesel entro 2030

Ue impone stop olio di palma in biodiesel entro 2030

 
Ambiente: accordo Ue su Programma Life post 2020

Ambiente: accordo Ue su Programma Life post 2020

 
Brexit: Parlamento Ue vara misure d'emergenza in caso 'no deal'

Brexit: Parlamento Ue vara misure d'emergenza in caso 'no deal'

 
Eurocamera, ok nuove regole su Corpo europeo di solidarietà

Eurocamera, ok nuove regole su Corpo europeo di solidarietà

 
Brexit: Juncker, accordo per garanzie su backstop

Brexit: Juncker, accordo per garanzie su backstop

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Bari, l'attesa è finalmente finitaparte il rush finale del campionato

Bari, l'attesa è finalmente finita
parte il rush finale del campionato

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLotta alla droga
Manduria, nascondeva mezzo chilo di eroina in ufficio: arrestato

Manduria, nascondeva mezzo chilo di eroina in ufficio: arrestato

 
PotenzaI controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
BatL'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
FoggiaHa 40 anni
Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

 
MateraLa mobilitazione
Pisticci, la marcia della cultura: un'invasione variopinta

Pisticci, la marcia della cultura: un'invasione variopinta

 
BrindisiIn pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
BariL'inchiesta
Studenti non conoscono rischi malattie sessuali, è allarme

Studenti non conoscono rischi malattie sessuali, è allarme

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Germania: Seehofer cede, lascerà guida Csu e governo

Germania: Seehofer cede, lascerà guida Csu e governo

BERLINO - Il passo arriva solo dopo quello della cancelliera. Ma stasera, nella sua Monaco, anche il ministro ribelle Horst Seehofer ha dovuto pagare il conto delle batoste elettorali subite dal suo partito e dall'Unione, e ha annunciato l'intenzione di lasciare la guida della Csu bavarese, all'inizio del 2019, e di chiudere prima del tempo anche l'esperienza al dicastero dell'Interno nel governo Merkel IV. È l'agenzia tedesca Dpa a divulgare le indiscrezioni, trapelate dall'incontro nel capoluogo della Baviera con i vertici dei cristiano-sociali. L'annuncio ufficiale arriverà probabilmente in settimana, mentre il passaggio del testimone alla presidenza del partito gemello bavarese della Cdu si compirebbe in un congresso di partito straordinario, all'inizio del prossimo anno. Richiesto ormai a gran voce da troppe voci, per essere evitato.

 

Nei giorni scorsi era stato die Zeit ad anticipare la decisione del ministro, che oggi ha 69 anni, finito sotto pressione dopo la campagna efferata condotta contro il suo stesso governo e gli alleati dell'Unione: insistendo sul pugno duro nella politica sui migranti prima dell'estate e ostinandosi nel tentativo di salvataggio - poi fallito - dell'ex presidente dei Servizi interni Hans Georg Maasen, licenziato proprio nei giorni scorsi, Seehofer aveva portato per ben due volte l'esecutivo sulla soglia del baratro. La stessa alleanza con i cristiano-democratici aveva rischiato di naufragare. E i risultati di questo atteggiamento rissoso si sono visti alle urne: in Baviera, dove la Csu ha clamorosamente perso la maggioranza assoluta, portando a casa solo il 37,2% dei consensi, e successivamente in Assia, dove lo schiaffo ai grandi partiti è stato letto da tutti come l'effetto di una generale perdita di credibilità della classe politica, dovuta proprio alle battaglie dell'anziano ministro. Zeit affermava però che la decisione di Merkel di lasciare la presidenza della Cdu avesse "tremendamente alleggerito Horst" che, stando a un suo fedelissimo, sarebbe a questo punto soddisfatto "di non essere finito nel cimitero degli uomini di Angela Merkel". In effetti molte delle mosse del leader conservatore, sotto pressione innanzitutto nell'amatissima Baviera, dove l'attuale presidente Markus Soeder ha agito a lungo da spina nel fianco, si spiegavano proprio per la competizione spinta con la cancelliera di ferro, in una sorta di regolamento di conti. Seehofer è sembrato disposto a tutto, pur di cadere solo dopo di lei. E in qualche modo il suo piano è riuscito, dal momento che Merkel ha chiaramente perso la presa sull'elettorato, che l'ha punita perfino nella regione di Francoforte, ben governata da uno dei suo uomini di fiducia, Volker Bouffier. Proprio la mossa della sua eterna rivale, Merkel, che ha clamorosamente deciso di lasciare a dicembre la guida della Cdu, facendo spazio alla successione e mantenendo soltanto la cancelleria, ha fatto aumentare ancora di più la pressione su Seehofer, che oggi cade comunque nella trappola che aveva teso alla Bundeskanzlerin.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400