Mercoledì 21 Novembre 2018 | 03:22

NEWS DALLA SEZIONE

Euro: Tajani, messaggio chiaro a chi vuole Italia più povera

Euro: Tajani, messaggio chiaro a chi vuole Italia più povera

 
Manovra: Centeno, ancora dubbi, lo si vede sui mercati

Manovra: Centeno, ancora dubbi, lo si vede sui mercati

 
Brexit: fonti, oggi si punta chiudere dichiarazione su futuro

Brexit: fonti, oggi si punta chiudere dichiarazione su futuro

 
Fondi Ue: Cozzolino, è scontro su condizionalità post 2020

Fondi Ue: Cozzolino, è scontro su condizionalità post 2020

 
Giovani 'parlamentari' a Bruxelles, 'a maggio votiamo'

Giovani 'parlamentari' a Bruxelles, 'a maggio votiamo'

 
Riso: fonti Ue, verso maggioranza in favore ripristino dazi

Riso: fonti Ue, verso maggioranza in favore ripristino dazi

 
Merkel-Macron: avanti sul patto di Meseberg, ora risultati

Merkel-Macron: avanti sul patto di Meseberg, ora risultati

 
Brexit: negoziati Ue-Gb proseguono su documento per futuro

Brexit: negoziati Ue-Gb proseguono su documento per futuro

 
Brexit: Kurz, buona intesa per tutti. Westminster l'approvi

Brexit: Kurz, buona intesa per tutti. Westminster l'approvi

 
Migranti: nuova proposta Ue per risolvere nodo sbarchi Sophia

Migranti: nuova proposta Ue per risolvere nodo sbarchi Sophia

 
Parlamento Ue, risarcimenti più alti per i passeggeri dei treni

Parlamento Ue, risarcimenti più alti per i passeggeri dei treni

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Smog: italiani tra più favorevoli in Ue a ztl in città

Smog: italiani tra più favorevoli in Ue a ztl in città

BRUXELLES - Gli italiani sono tra i più favorevoli in Ue alle ztl in città. E' quanto emerge da un'indagine Ipsos per l'ong ambientalista Transport & Environment, in base a cui il 74% dei cittadini italiani e circa i due terzi degli europei supportano le zone a traffico limitato nei centri urbani, con il divieto di circolazione delle auto inquinanti. Secondo il sondaggio, il sostegno per le zone a bassa emissione è più alto in Ungheria (77%), Italia (74%) e Gran Bretagna (73%). E circa i due terzi degli intervistati in altri Paesi Ue la pensa allo stesso modo: Polonia (66%), Spagna (65%), Svezia (63%), Belgio (60%), Francia (60%) e Germania (57%). Oggi sono 265 le zone urbane a basse emissioni in 12 Paesi dell'Ue, 250 delle quali riguardano automobili.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400