Lunedì 19 Novembre 2018 | 02:12

NEWS DALLA SEZIONE

Brexit: negoziati Ue-Gb proseguono su documento per futuro

Brexit: negoziati Ue-Gb proseguono su documento per futuro

 
Brexit: Kurz, buona intesa per tutti. Westminster l'approvi

Brexit: Kurz, buona intesa per tutti. Westminster l'approvi

 
Migranti: nuova proposta Ue per risolvere nodo sbarchi Sophia

Migranti: nuova proposta Ue per risolvere nodo sbarchi Sophia

 
Parlamento Ue, risarcimenti più alti per i passeggeri dei treni

Parlamento Ue, risarcimenti più alti per i passeggeri dei treni

 
Asia Bibi: Tajani, sono ottimista sul suo futuro

Asia Bibi: Tajani, sono ottimista sul suo futuro

 
Ogm: scienziati Ue, aggiornare norme in base a nuove tecniche

Ogm: scienziati Ue, aggiornare norme in base a nuove tecniche

 
Brexit: Ue, viaggi brevi senza visti per cittadini britannici

Brexit: Ue, viaggi brevi senza visti per cittadini britannici

 
Germania: Seehofer cede, lascerà guida Csu e governo

Germania: Seehofer cede, lascerà guida Csu e governo

 
Brexit: Francia, palla in campo Gb, prepariamo tutti scenari

Brexit: Francia, palla in campo Gb, prepariamo tutti scenari

 
Brexit: fonti, nessuna svolta nei negoziati, palla in campo Gb

Brexit: fonti, nessuna svolta nei negoziati, palla in campo Gb

 
Tajani a Parigi per celebrazioni centenario Grande Guerra

Tajani a Parigi per celebrazioni centenario Grande Guerra

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Migranti: 3,1 mln permessi soggiorno in Ue

Migranti: 3,1 mln permessi soggiorno in Ue

BRUXELLES - Resta superiore a quota 3,1 milioni il numero dei nuovi permessi di soggiorno concessi dai 28 a Paesi non Ue, nel 2017: l'Italia ne ha emessi in tutto 186.786, distinguendosi, assieme a Germania (19%), Spagna (15%) e Gran Bretagna (12%), per l'alto numero di titoli concessi per motivi familiari (14%). Emerge dai dati Eurostat. 

 

In particolare l'Italia ha concesso 112.607 permessi per ragioni familiari (60,3%); 17.963 per motivi legati allo studio (9,6%); 8.409 per ragioni di lavoro (4,5%); e 47.807 (25,6%) per protezione internazionale ed altro. In Italia sono arrivati soprattutto da Albania, Marocco e Cina, mentre in media nella Ue, da Ucraina, Siria e Cina. La Polonia è stato il Paese che ha concesso, di gran lunga, il maggior numero di permessi di lavoro dell'Unione (597.000, ovvero il 59% del totale), mentre il Regno Unito si conferma lo Stato ad aver dato il numero più alto di permessi per studio (180.000; 34%).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400