Sabato 19 Gennaio 2019 | 11:42

NEWS DALLA SEZIONE

Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi

Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi

 
Armi chimiche: verso sanzioni Ue, anche per caso Skripal

Armi chimiche: verso sanzioni Ue, anche per caso Skripal

 
Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%

Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%

 
Brexit: Barnier, se Regno Unito sposta paletti pronti a trattare

Brexit: Barnier, se Regno Unito sposta paletti pronti a trattare

 
Europee: sanzioni a partiti che violano dati personali in Ue

Europee: sanzioni a partiti che violano dati personali in Ue

 
Tajani, bene decisione Commissione Ue di imporre dazi su riso

Tajani, bene decisione Commissione Ue di imporre dazi su riso

 
Pe chiede più sostegno per imprese crisi da globalizzazione

Pe chiede più sostegno per imprese crisi da globalizzazione

 
Bruxelles propone di togliere unanimità per decisioni Ue su fisco

Bruxelles propone di togliere unanimità per decisioni Ue su fisco

 
Tajani, completare unione bancaria e mercato dei capitali

Tajani, completare unione bancaria e mercato dei capitali

 
Eurozona: surplus di 19 miliardi commercio internazionale a novembre

Eurozona: surplus di 19 miliardi commercio internazionale a novembre

 
Auto senza conducente, Eurocamera chiede norme su sicurezza

Auto senza conducente, Eurocamera chiede norme su sicurezza

 

Migranti: 3,1 mln permessi soggiorno in Ue

Migranti: 3,1 mln permessi soggiorno in Ue

BRUXELLES - Resta superiore a quota 3,1 milioni il numero dei nuovi permessi di soggiorno concessi dai 28 a Paesi non Ue, nel 2017: l'Italia ne ha emessi in tutto 186.786, distinguendosi, assieme a Germania (19%), Spagna (15%) e Gran Bretagna (12%), per l'alto numero di titoli concessi per motivi familiari (14%). Emerge dai dati Eurostat. 

 

In particolare l'Italia ha concesso 112.607 permessi per ragioni familiari (60,3%); 17.963 per motivi legati allo studio (9,6%); 8.409 per ragioni di lavoro (4,5%); e 47.807 (25,6%) per protezione internazionale ed altro. In Italia sono arrivati soprattutto da Albania, Marocco e Cina, mentre in media nella Ue, da Ucraina, Siria e Cina. La Polonia è stato il Paese che ha concesso, di gran lunga, il maggior numero di permessi di lavoro dell'Unione (597.000, ovvero il 59% del totale), mentre il Regno Unito si conferma lo Stato ad aver dato il numero più alto di permessi per studio (180.000; 34%).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400