Lunedì 27 Maggio 2019 | 01:44

NEWS DALLA SEZIONE

Tribunale Ue respinge ricorso investitori greci contro Bce

Tribunale Ue respinge ricorso investitori greci contro Bce

 
Domani voto Gb, ritardi tagliano fuori espatriati

Domani voto Gb, ritardi tagliano fuori espatriati

 
Tusk e Verhofstadt, elettori Gb votino pro-remain

Tusk e Verhofstadt, elettori Gb votino pro-remain

 
Europee: lanciata una app per orientare gli indecisi

Europee: lanciata una app per orientare gli indecisi

 
Macron, domenica il voto più importante dal 1979

Macron, domenica il voto più importante dal 1979

 
Verhofstadt a Salvini, spieghi i legami con Putin

Verhofstadt a Salvini, spieghi i legami con Putin

 
Europee: Navigatore elettorale aiuta a orientarsi nel voto

Europee: Navigatore elettorale aiuta a orientarsi nel voto

 
Sei esponenti del team Juncker in corsa per elezioni europee

Sei esponenti del team Juncker in corsa per elezioni europee

 
Sondaggio ora dà Farage al 35%, male Tory e Labour

Sondaggio ora dà Farage al 35%, male Tory e Labour

 
Europee: garante privacy Ue, protezione dati è essenziale

Europee: garante privacy Ue, protezione dati è essenziale

 
Studio, italiani temono crollo sistema politico

Studio, italiani temono crollo sistema politico

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Monopoli e Corato
Telefonini in cabina: due denunciati nel Barese: «Mi dici come devo votare?»

Telefonini in cabina, due denunce: «Mi dici come devo votare?»

 
LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

Autostrade: via libera Parlamento Ue a pedaggi a chilometri

Autostrade: via libera Parlamento Ue a pedaggi a chilometri

BRUXELLES - Via libera da parte dell'Europarlamento alla riforma del sistema dei pedaggi stradali per i veicoli commerciali, da camion ad autobus, che prevede una tariffa basata sul chilometraggio come in Italia anziché a tempo, e che introduce anche il principio che i mezzi più inquinanti pagano di più. La plenaria dell'Aula a Strasburgo ha votato con 398 voti favorevoli, 179 contrari e 32 astensioni, ma l'iter legislativo è ancora lungo in quanto i 28 devono tuttora adottare la loro posizione e poi iniziare i negoziati per arrivare al testo finale. I Paesi come la Germania, per esempio, che impongono il pagamento di una 'vignetta' annuale, dovranno quindi passare al nuovo sistema che prevede - come da sempre in vigore in Italia -, una tariffa in base al numero di chilometri percorsi. Le nuove norme, se approvate in via definitiva, si applicheranno ai camion (oltre 2,4 tonnellate) e agli autobus a partire dal 2023 e ai furgoni e minibus a partire dal 2027. Inoltre, per incoraggiare l'uso di veicoli a basse o zero emissioni, i Paesi dell'Ue dovrebbero fissare tariffe diverse a seconda della quantità di CO2 emessa e della categoria del veicolo. In questo caso scatterebbe a partire dal 2021: se uno Stato membro applica un pedaggio per l'uso della strada ai veicoli per il trasporto merci, l'ammontare dovrebbe prendere in considerazione anche gli "oneri per i costi esterni", ossia per l'inquinamento atmosferico o acustico dovuto al traffico. A partire dal 2026 questo pedaggio 'sull'inquinamento' dovrebbe essere applicato in tutte le tratte a pagamento anche alle altre categorie di veicoli, quindi anche alle auto. 

 

Le nuove regole propongono anche la fine delle esenzioni basate sul peso dal 2020, ma introducono la possibilità di sconti per veicoli leggeri che percorrono abitualmente una stessa tratta nelle periferie o in zone scarsamente popolate. Infine per garantire un equo trattamento degli automobilisti, vengono fissati limiti di prezzo per i bolli a breve termine, oltre a prevedere bolli per un giorno o una settimana. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400