Mercoledì 21 Novembre 2018 | 03:37

NEWS DALLA SEZIONE

Euro: Tajani, messaggio chiaro a chi vuole Italia più povera

Euro: Tajani, messaggio chiaro a chi vuole Italia più povera

 
Manovra: Centeno, ancora dubbi, lo si vede sui mercati

Manovra: Centeno, ancora dubbi, lo si vede sui mercati

 
Brexit: fonti, oggi si punta chiudere dichiarazione su futuro

Brexit: fonti, oggi si punta chiudere dichiarazione su futuro

 
Fondi Ue: Cozzolino, è scontro su condizionalità post 2020

Fondi Ue: Cozzolino, è scontro su condizionalità post 2020

 
Giovani 'parlamentari' a Bruxelles, 'a maggio votiamo'

Giovani 'parlamentari' a Bruxelles, 'a maggio votiamo'

 
Riso: fonti Ue, verso maggioranza in favore ripristino dazi

Riso: fonti Ue, verso maggioranza in favore ripristino dazi

 
Merkel-Macron: avanti sul patto di Meseberg, ora risultati

Merkel-Macron: avanti sul patto di Meseberg, ora risultati

 
Brexit: negoziati Ue-Gb proseguono su documento per futuro

Brexit: negoziati Ue-Gb proseguono su documento per futuro

 
Brexit: Kurz, buona intesa per tutti. Westminster l'approvi

Brexit: Kurz, buona intesa per tutti. Westminster l'approvi

 
Migranti: nuova proposta Ue per risolvere nodo sbarchi Sophia

Migranti: nuova proposta Ue per risolvere nodo sbarchi Sophia

 
Parlamento Ue, risarcimenti più alti per i passeggeri dei treni

Parlamento Ue, risarcimenti più alti per i passeggeri dei treni

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Schengen: primo voto Eurocamera per limitare controlli

Schengen: primo voto Eurocamera per limitare controlli

STRASBURGO - Con 30 voti a favore, 13 contrari e 12 astensioni, la commissione Libertà civili del Parlamento europeo tenta di arginare il moltiplicarsi dei controlli alle frontiere interne Schengen, limitando il periodo dei controlli temporanei, e prevedendo nuove salvaguardie per la loro estensione. 

 

Il testo dovrà passare al voto della plenaria dell'Eurocamera, prima di costituire la base del negoziato col Consiglio Ue, per la riforma del Codice delle frontiere Schengen. Tra i vari punti, il provvedimento riduce da sei a due mesi la possibilità di ripristinare i controlli alle frontiere interne per eventi prevedibili, e da due anni a uno, la loro estensione.

 

Inoltre si introducono nuove salvaguardie: per estendere i controlli, occorrerà anche una valutazione del rischio dettagliata, col coinvolgimento dei Paesi confinanti. Sono sei i Paesi dell'area Schengen - Francia, Germania, Austria, Danimarca, Svezia, Norvegia - che da tre anni hanno reintrodotto i controlli ad alcuni confini, sulla base di deroghe legali.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400