Lunedì 22 Luglio 2019 | 20:16

NEWS DALLA SEZIONE

M5S, pur di colpirci Lega si è condannata a irrilevanza in Ue

M5S, pur di colpirci Lega si è condannata a irrilevanza in Ue

 
La Lega potrebbe votare a favore di von der Leyen

La Lega potrebbe votare a favore di von der Leyen

 
Tajani candidato a nuovo incarico di prestigio a Eurocamera

Tajani candidato a nuovo incarico di prestigio a Eurocamera

 
Presidente Ecofin, per candidati Fmi conta anche età

Presidente Ecofin, per candidati Fmi conta anche età

 
Ok Ecofin a Lagarde prossimo presidente della Bce

Ok Ecofin a Lagarde prossimo presidente della Bce

 
Von Der Leyen incontra popolari, sono figlia d'Europa

Von Der Leyen incontra popolari, sono figlia d'Europa

 
Costituiti i gruppi al parlamento Ue, M5s nei non iscritti

Costituiti i gruppi al parlamento Ue, M5s nei non iscritti

 
Verdi europei, Keller si candida per presidenza Eurocamera

Verdi europei, Keller si candida per presidenza Eurocamera

 
La Ue formalizza il rinnovo delle sanzioni contro la Russia

La Ue formalizza il rinnovo delle sanzioni contro la Russia

 
Lega: Campomenosi è il nuovo capogruppo al Parlamento Ue

Lega: Campomenosi è il nuovo capogruppo al Parlamento Ue

 
Dombrovskis-Moscovici aggiornano colleghi su Italia

Dombrovskis-Moscovici aggiornano colleghi su Italia

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'incidente
Taranto, investe donna e fugge via: rintracciato pirata della strada

Taranto, investe donna e fugge via in auto: rintracciato pirata della strada

 
Brindisi«Felicità è donare»
Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

 
BariL'odissea
«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

 
MateraIl caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
FoggiaSanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
LecceMusica
Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

 
PotenzaDalla Polizia Locale
Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

 

i più letti

Web tax: Francia rilancia battaglia, domani Le Maire a Pe

Web tax: Francia rilancia battaglia, domani Le Maire a Pe

BRUXELLES - La Francia vuole rilanciare la battaglia sulla web tax nell'Ue, con l'obiettivo di riuscire a superare lo stallo tra i 28 e arrivare a chiudere all'Ecofin entro fine anno. E' l'intento della missione che il ministro francese delle finanze Bruno Le Maire farà domani all'Europarlamento in occasione della plenaria a Strasburgo, per ridare slancio al dossier. Le Maire incontrerà il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, il leader dell'Alde Guy Verhofstatd e dell'S&d Udo Bullman, oltre a partecipare a un'audizione delle commissioni europarlamentari affari economici e tassazione e a discutere con la commissaria al digitale Mariya Gabriel e con la collega alla concorrenza Margrethe Vestager, con cui terrà un dibattito pubblico con i cittadini. I lavori per giungere a un'intesa in sede di Ecofin per arrivare a far approvare la tassa sui giganti del web prima delle elezioni europee sono nelle mani della presidenza austriaca dell'Ue, che punta a portare di nuovo il dossier sul tavolo alla riunione di novembre e, se necessario, a dicembre. In materia fiscale serve infatti l'unanimità dei 28. Al momento l'unico Paese fortemente opposto, secondo quanto si apprende, è l'Irlanda, mentre il fronte nordico con Svezia, Danimarca e Finlandia è più flessibile e aperto al dialogo. Ambigua resta la posizione della Germania, preoccupata che questo sistema di tassazione possa avere effetti anche al di fuori dell'economia digitale e colpire il suo settore auto. Le linee della proposta di web tax sul tavolo per tassare i giganti del web - principalmente americani - non sono cambiate: questa riguarderebbe solo le grandi multinazionali con oltre 750 milioni di fatturato a livello internazionale e almeno 50 milioni in Europa. Secondo le stime, sarebbero quindi coinvolte sulle 150-160 società attive nell'Ue.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie