Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 18:05

NEWS DALLA SEZIONE

Bruxelles propone di togliere unanimità per decisioni Ue su fisco

Bruxelles propone di togliere unanimità per decisioni Ue su fisco

 
Tajani, completare unione bancaria e mercato dei capitali

Tajani, completare unione bancaria e mercato dei capitali

 
Eurozona: surplus di 19 miliardi commercio internazionale a novembre

Eurozona: surplus di 19 miliardi commercio internazionale a novembre

 
Auto senza conducente, Eurocamera chiede norme su sicurezza

Auto senza conducente, Eurocamera chiede norme su sicurezza

 
Polonia: Tusk, sindaco Danzica era uomo solidarietà e libertà

Polonia: Tusk, sindaco Danzica era uomo solidarietà e libertà

 
Biglietti gratis a 1.700 ragazzi italiani per scoprire l'Ue

Biglietti gratis a 1.700 ragazzi italiani per scoprire l'Ue

 
Macron ai francesi, trasformiamo la rabbia in soluzioni

Macron ai francesi, trasformiamo la rabbia in soluzioni

 
Brexit: May, ora più probabile che Gb non lasci l'Ue

Brexit: May, ora più probabile che Gb non lasci l'Ue

 
Brexit: nuove voci rinvio, 'alcuni ministri Gb favorevoli'

Brexit: nuove voci rinvio, 'alcuni ministri Gb favorevoli'

 
Trasporti: Pacchetto mobilità non passa al Parlamento Ue

Trasporti: Pacchetto mobilità non passa al Parlamento Ue

 
Riparte il dibattito sull'accordo per la Brexit, May apre a Belfast

Riparte il dibattito sull'accordo per la Brexit, May apre a Belfast

 

Eurostat: Italia, debito a 131,2% e deficit al 2,4% nel 2017

Eurostat: Italia, debito a 131,2% e deficit al 2,4% nel 2017

BRUXELLES - Un rapporto debito-Pil del 131,2% (contro il 131,4% del 2016), secondo solo a quello della Grecia, e un deficit-Pil al 2,4% (il 2,5% nel 2016): questi i risultati dell'Italia nel 2017 secondo quanto reso noto oggi da Eurostat nella sua seconda comunicazione sull'andamento di debito e deficit nei Paesi Ue lo scorso anno. Eurostat segnala tra l'altro che nel 2017 solo due Paesi hanno avuto deficit pari o superiori al 3%: la Spagna (3,1%) e Portogallo (3%).

 

Tra gli altri Paesi che hanno ricevuto gli aiuti Ue per far fronte agli effetti della crisi, Cipro e la Grecia hanno registrato rispettivamente attivi di bilancio pari all'1,8% e allo 0,8%. Nell'insieme dei 19 Paesi dell'Eurozona il rapporto deficit-Pil è sceso dall'1,6% del 2016 all'uno per cento (dall'1,7 all'uno nella media dei 28). In calo anche la media del rapporto debito-Pil, passato dall' 89,1% all'86,8 nell'Eurozona e dall'83,3 all'81,6% nell'insieme Ue.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400