Mercoledì 20 Marzo 2019 | 06:50

NEWS DALLA SEZIONE

Brexit: misure emergenza Ue a salvaguardia Erasmus+

Brexit: misure emergenza Ue a salvaguardia Erasmus+

 
Corte Conti Ue, fare di più su cyber sicurezza

Corte Conti Ue, fare di più su cyber sicurezza

 
Oceani: Vella, Ue protegge oltre 10% aree marine e costiere

Oceani: Vella, Ue protegge oltre 10% aree marine e costiere

 
La settimana della verità per la Brexit di Theresa May

La settimana della verità per la Brexit di Theresa May

 
Mogherini, annessione della Crimea alla Russia resta ferita aperta

Mogherini, annessione della Crimea alla Russia resta ferita aperta

 
Via della Seta: Financial Times, Italia valuta prestiti da banca Cina

Via della Seta: Financial Times, Italia valuta prestiti da banca Cina

 
Turchia: Ue, non ci sono progressi per liberalizzare visti

Turchia: Ue, non ci sono progressi per liberalizzare visti

 
Clima: Greta, 'non vogliamo speranze ma vostre azioni'

Clima: Greta, 'non vogliamo speranze ma vostre azioni'

 
Disabili: ok Eurocamera a nuove norme accessibilità servizi

Disabili: ok Eurocamera a nuove norme accessibilità servizi

 
Migranti: Eurocamera, più risorse per l'asilo e l'integrazione

Migranti: Eurocamera, più risorse per l'asilo e l'integrazione

 
Terrorismo: Tajani, non dobbiamo abbassare la guardia

Terrorismo: Tajani, non dobbiamo abbassare la guardia

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeVerso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
BariAlla Casa del Popolo di Bari
Mister Ulivieri ricorda Maestrelli e si schiera: «Voterò la sinistra del noi»

Mister Ulivieri ricorda Maestrelli e si schiera: «Voterò la sinistra del noi»

 
TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Schengen: Austria estende controlli per altri 6 mesi

Schengen: Austria estende controlli per altri 6 mesi

BRUXELLES - La Commissione europea conferma di aver ricevuto una notifica dall'Austria, "che intende continuare a mantenere i controlli temporanei alle frontiere interne con Slovenia e Ungheria, fino a maggio 2019, quindi per altri sei mesi, in base all'articolo 25 del Codice delle frontiere Schengen. Bruxelles ora valuterà la notifica e continuerà a monitorare l'attuazione dei controlli". Così Natasha Bertaud, portavoce della Commissione Ue per la Migrazione. "Ai sensi dell'articolo 25 del Codice è possibile per gli Stati membri notificare la loro intenzione di fare dei controlli temporanei alle frontiere interne.

 

Come ha detto il presidente Jean Claude Juncker, la Commissione non è a favore che questa situazione prosegua, e a suo avviso è un passo indietro per l'Europa. Bruxelles continuerà a lavorare con gli Stati membri coinvolti, ed in particolare, ad incoraggiare a sostituire questi controlli alle frontiere con controlli di polizia nelle zone frontaliere. E' una raccomandazione che abbiamo fatto ad ottobre e continuiamo a lavorare con i Paesi", spiega Bertaud. "I controlli devono essere sempre giustificati e quando riceviamo le notifiche non diamo il via libera" in modo automatico. Prima "valutiamo la necessità e la proporzionalità, e non lo facciamo solo quando riceviamo la notifica, ma in modo continuativo. Fino ad oggi non abbiamo pubblicato alcuna opinione negativa, ma è nostra prerogativa poterlo fare", evidenzia. 

 

Comunque, per tornare ad un corretto funzionamento di Schengen secondo Bertaud "ci sono molte cose da prendere in considerazione". Tra queste "occorre prendere in considerazione il lavoro parallelo sul rafforzamento delle frontiere esterne, che possono permettere la libera circolazione interna", e la proposta della Commissione europea di una riforma del Codice Schengen, "che è sempre sul tavolo, che riesamina la possibilità di fare controlli di continuo e stabilisce un meccanismo di controlli europei per il terrorismo, come già esiste per la migrazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400