Sabato 15 Dicembre 2018 | 20:30

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Xylella: primo caso segnalato in un vivaio in Belgio

Xylella: primo caso segnalato in un vivaio in Belgio

BRUXELLES - La Federazione belga di vivaisti e coltivatori ha reso noto il primo caso di xylella fastidiosa rilevato nel Paese. Più precisamente nelle Fiandre occidentali, in un lotto di ulivi provenienti dalla Spagna. Il batterio, che stando alle prime informazioni disponibili proviene da un vivaio a oltre 70 chilometri di distanza dall'area infetta nella Spagna orientale, è stato trovato durante un'ispezione di routine delle autorità fitosanitarie locali a fine settembre. 

 

Dopo aver prelevato i campioni e aver avuto la conferma dell'infezione da xylella dei test di laboratorio, tutte le piante sono state distrutte. Le autorità spagnole stanno svolgendo controlli nell'azienda fornitrice del materiale vegetale. Il vivaio che aveva ricevuto il lotto, inoltre, ha deciso di distruggere tutti gli ulivi presenti in azienda.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400