Venerdì 14 Dicembre 2018 | 08:56

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Polonia: missione Pe, c'è rischio indipendenza giudici

Polonia: missione Pe, c'è rischio indipendenza giudici

BRUXELLES - "E' legittimo per il governo polacco riformare il sistema giudiziario, tuttavia bisogna capire se sotto il profilo dei diritti fondamentali tali riforme possano in qualche modo inibire la capacità della nazione polacca, come membro dell'Ue, di avere una magistratura pienamente indipendente che sappia affrontare la corruzione ed altre importanti questioni in futuro". Lo ha detto l'eurodeputato britannico Claude Moraes (S&D) al termine della missione a Varsavia sullo stato di diritto compiuta da una delegazione di eurodeputati della Commissione Libertà civili del Parlamento Ue.

 

"Queste sono state le nostre preoccupazioni nella missione - ha aggiunto -. Siamo però convinti del fatto che il governo dovrebbe fare attenzione alle preoccupazioni espresse da numerose organizzazioni, come anche dalla stessa Commissione sulle riforma giudiziaria che metterebbe a rischio l'indipendenza della magistratura".

 

Moraes ha poi precisato che nel corso della missione gli eurodeputati hanno incontrato "membri delle opposizioni, rappresentanti della società civile e del governo", come il "ministro degli Esteri di Varsavia" e che il lavoro "proseguirà con contatti costanti" con tali esponenti. "Siamo venuti qui in grande rispetto per la Polonia - ha concluso -, anche perché ci stiamo occupando di un importante stato membro dell'Ue" e "abbiamo lavorato su questioni sensibili". Per "queste ragioni è importante far capire che stiamo facendo il nostro lavoro, prendendolo seriamente ed esaminando con rispetto, attenzione, ed in modo razionale tali questioni".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400