Sabato 15 Dicembre 2018 | 08:00

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Tusk, affrontare il tema migranti senza retorica

Tusk, affrontare il tema migranti senza retorica

SALISBURGO - Bisogna affrontare il tema dell'immigrazione "senza retorica" e puntare a risolverlo "cooperando tra i diversi paesi". Lo ha detto il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk da Salisburgo, dove stasera si riuniranno i leader europei proprio per affrontare il tema dell'immigrazione. "Basta al gioco delle colpe sull'immigrazione, non possiamo più essere divisi tra coloro che vogliono risolvere i problemi e coloro che vogliono usarli per un guadagno politico", ha twittato Tusk da Salisburgo.

 

Sul negoziato per la Brexit "oggi c'è forse più speranza ma sicuramente c'è sempre meno tempo", ha scritto ancora il presidente del Consiglio europeo. "Per quanto riguarda la questione irlandese e il quadro per la cooperazione economica, la proposta del Regno Unito deve essere rielaborata". Tusk ha quindi confermato ufficialmente che a metà novembre si terrà un vertice straordinario sulla Brexit. "Sul tema dell'Irlanda e sulla cooperazione economica la proposta del primo ministro britannico Theresa May necessita di essere rivista e rinegoziata", ha ribadito parlando alla stampa a Salisburgo prima del vertice informale europeo.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400