Martedì 26 Marzo 2019 | 09:07

NEWS DALLA SEZIONE

Xi nel Principato col 5G targato Huawei. Poi dai Macron

Xi nel Principato col 5G targato Huawei. Poi dai Macron

 
Si scommette su addio May, referendum bis non è più tabù

Si scommette su addio May, referendum bis non è più tabù

 
Germania: migliaia in piazza contro riforma copyright Ue

Germania: migliaia in piazza contro riforma copyright Ue

 
Stangata Ue su Nike, limita vendita magliette calcio

Stangata Ue su Nike, limita vendita magliette calcio

 
Ong Avaaz lancia iniziativa 'Fate l'amore. Non la Brexit'

Ong Avaaz lancia iniziativa 'Fate l'amore. Non la Brexit'

 
Brexit: Barnier, fatto del nostro meglio, soluzione a Londra

Brexit: Barnier, fatto del nostro meglio, soluzione a Londra

 
Ricerca: intesa Ue su funzionamento nuovo Horizon Europe

Ricerca: intesa Ue su funzionamento nuovo Horizon Europe

 
Juncker, possibile vertice straordinario su Brexit

Juncker, possibile vertice straordinario su Brexit

 
Fonti: Weber, Ppe pronto a proporre sospensione su Orban

Fonti: Weber, Ppe pronto a proporre sospensione su Orban

 
Europee: media, Bonino, Vestager, Verhofstadt candidati di Alde

Europee: media, Bonino, Vestager, Verhofstadt candidati di Alde

 
Brexit: misure emergenza Ue a salvaguardia Erasmus+

Brexit: misure emergenza Ue a salvaguardia Erasmus+

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel foggiano
Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

 
PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

Ue indaga su Bmw, Vw, Daimler, 'accordi su tecnologie'

Ue indaga su Bmw, Vw, Daimler, 'accordi su tecnologie'

BRUXELLES - La Commissione Ue ha aperto un'indagine formale per valutare se BMW, Daimler e VW (Volkswagen, Audi, Porsche) si sono accordate, violando le regole Ue, per evitare di farsi concorrenza nello sviluppo della tecnologia per pulire le emissioni di benzina e diesel delle auto. "Se confermata, la loro collusione potrebbe aver negato ai consumatori l'opportunità di comprare auto meno inquinanti, nonostante la tecnologia disponibile ai produttori", ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.

 

A ottobre 2017 la Commissione ha effettuato una serie di ispezioni nelle sedi di BMW, Daimler, Volkswagen e Audi in Germania, come parte dell'inizio dell'indagine sulla possibile collusione tra produttori di auto sullo sviluppo di tecnologie per le auto. L'indagine di Bruxelles si concentra su informazioni che indicano come BMW, Daimler, Volkswagen, Audi e Porsche, chiamate anche "il cerchio dei cinque", hanno partecipato ad incontri in cui hanno discusso, tra le altre cose, dello sviluppo e della messa in circolo di tecnologie per limitare le emissioni nocive. In particolare, la Commissione sta valutando se le società hanno fatto accordi per limitare lo sviluppo di sistemi di riduzione catalitica selettiva delle emissioni tossiche e del filtro di particolato per i motori a benzina. L'indagine mira a stabilire se le cinque aziende hanno violato le regole dell'antitrust Ue che proibiscono i cartelli e le pratiche restrittive, compresi gli accordi per limitare e controllare lo sviluppo tecnico. In questo momento, Bruxelles precisa di non avere indicazioni che le parti si siano coordinate tra loro sull'utilizzo di apparecchi illegali per truccare i test regolamentari.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400