Sabato 19 Gennaio 2019 | 08:56

NEWS DALLA SEZIONE

Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi

Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi

 
Armi chimiche: verso sanzioni Ue, anche per caso Skripal

Armi chimiche: verso sanzioni Ue, anche per caso Skripal

 
Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%

Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%

 
Brexit: Barnier, se Regno Unito sposta paletti pronti a trattare

Brexit: Barnier, se Regno Unito sposta paletti pronti a trattare

 
Europee: sanzioni a partiti che violano dati personali in Ue

Europee: sanzioni a partiti che violano dati personali in Ue

 
Tajani, bene decisione Commissione Ue di imporre dazi su riso

Tajani, bene decisione Commissione Ue di imporre dazi su riso

 
Pe chiede più sostegno per imprese crisi da globalizzazione

Pe chiede più sostegno per imprese crisi da globalizzazione

 
Bruxelles propone di togliere unanimità per decisioni Ue su fisco

Bruxelles propone di togliere unanimità per decisioni Ue su fisco

 
Tajani, completare unione bancaria e mercato dei capitali

Tajani, completare unione bancaria e mercato dei capitali

 
Eurozona: surplus di 19 miliardi commercio internazionale a novembre

Eurozona: surplus di 19 miliardi commercio internazionale a novembre

 
Auto senza conducente, Eurocamera chiede norme su sicurezza

Auto senza conducente, Eurocamera chiede norme su sicurezza

 

Orban: Sassoli (Pd), al Pe pessima prova governo italiano

Orban: Sassoli (Pd), al Pe pessima prova governo italiano

STRASBURGO - "Un discorso incompatibile con i valori europei". Questo il commento di David Sassoli, vicepresidente del Parlamento europeo, all'intervento del premier ungherese Viktor Orban in aula a Strasburgo. 

 

"Orban non si è smentito e come sempre fanno i populisti si è identificato con il popolo ungherese. Il problema non sono né i cittadini, né tantomeno la grande storia di libertà dell'Ungheria. Il problema è il suo governo e le misure adottate che ledono principi fondamentali dello stato di diritto". 

 

In aula "abbiamo assistito al silenzio ingiustificabile del M5S e a parole imbarazzanti dei rappresentanti della Lega, che hanno definito Orbán un eroe contro l'Unione sovietica europea. Per i partiti di governo italiano una pessima immagine nel giorno dell'anniversario dell'11 settembre". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400