Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 20:42

NEWS DALLA SEZIONE

Fondi Ue: Lezzi, follia bloccarli a chi viola norme bilancio

Fondi Ue: Lezzi, follia bloccarli a chi viola norme bilancio

 
Propaganda ostile, Eurocamera vuole una risposta forte

Propaganda ostile, Eurocamera vuole una risposta forte

 
Porzi alla guida Conferenza Assemblee legislative regioni Ue

Porzi alla guida Conferenza Assemblee legislative regioni Ue

 
Brexit: fronte anti-May prepara mozione per imporre rinvio

Brexit: fronte anti-May prepara mozione per imporre rinvio

 
Brexit: media, piano B May come piano A, ma senza backstop

Brexit: media, piano B May come piano A, ma senza backstop

 
Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi

Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi

 
Armi chimiche: verso sanzioni Ue, anche per caso Skripal

Armi chimiche: verso sanzioni Ue, anche per caso Skripal

 
Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%

Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%

 
Brexit: Barnier, se Regno Unito sposta paletti pronti a trattare

Brexit: Barnier, se Regno Unito sposta paletti pronti a trattare

 
Europee: sanzioni a partiti che violano dati personali in Ue

Europee: sanzioni a partiti che violano dati personali in Ue

 
Tajani, bene decisione Commissione Ue di imporre dazi su riso

Tajani, bene decisione Commissione Ue di imporre dazi su riso

 

Merkel in Macedonia, votate sì ad accordo con Grecia

Merkel in Macedonia, votate sì ad accordo con Grecia

SKOPJE - La cancelliera tedesca Angela Merkel, in visita sabato a Skopje, ha invitato i macedoni a partecipare in massa al referendum del 30 settembre e a votare a favore dell'accordo con la Grecia sul nuovo nome del loro Paese (Macedonia del nord), condizione per una piena integrazione nell'Unione europea e nella Nato. "Il 30 settembre avete una opportunità storica. Non voglio interferire con la vostra decisione, ma non si può mancare una tale opportunità. Il 30 settembre non restate a casa ma andate a votare a favore dell'accordo", ha detto Merkel in una conferenza stampa congiunta con il premier macedone Zoran Zaev.

 

Merkel è il primo capo del governo tedesco a visitare ufficialmente il Paese balcanico, che sabato ha celebrato il 27/o anniversario dell'indipendenza dalla vecchia Federazione socialista jugoslava. "Io spero che la Macedonia entri presto a far parte della famiglia di Ue e Nato. Certo, serve tanto lavoro, ma il presupposto è che il referendum abbia successo e che con esso venga approvato l'accordo con la Grecia", ha aggiunto la cancelliera. Sottolineando come in Germania vivano circa 100mila macedoni, Merkel ha auspicato un rafforzamento dei rapporti politici ed economici fra Berlino e Skopje. Il premier Zaev da parte sua ha ringraziato la Merkel per il costante appoggio della Germania al processo di integrazione euroatlantica della Macedonia.

 

"La sua visita è per noi un grande onore e un incentivo a costruire una società basata sui valori e i principi europei", ha detto il premier che si è mostrato ottimista sull'esito del referendum. Merkel ha in programma anche un colloquio con il leader dell'opposizione conservatrice Hristijan Mickoski che, al pari del presidente Gjorgje Ivanov, è contrario all'accordo con la Grecia, considerato anticostituzionale e dannoso per gli interessi della Macedonia.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400