Lunedì 10 Dicembre 2018 | 13:51

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Sei italiani finalisti al concorso Ue 'I giovani e le scienze'

Sei italiani finalisti al concorso Ue 'I giovani e le scienze'

ROMA - Sono sei gli studenti italiani tra i finalisti del concorso europeo "I giovani e le scienze" Eucys 2018 (European Union Contest for Young Scientists), in programma a Dublino dal 14 al 19 settembre. Lo ha annunciato la Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche (Fast), che ogni anno organizza la selezione di Eucys su incarico della Commissione Europea, e che ha scelto per il 2018 due progetti italiani. In palio premi fino a 7.000 euro e la possibilità di assistere alla cerimonia di assegnazione dei Nobel 2018. Sono in tutto 150 i finalisti e una novantina le proposte.

 

I sei italiani, tutti del 2000, sono Federico Malnati, Matteo Palmieri e Alessandro Sosso, dell'Istituto Galileo Ferraris di Torino, con il progetto "(R)evolution simulator", un simulatore per calcolare l'adattamento delle specie ai cambiamenti ambientali. E Nicolò Vallana, Luca Fermi ed Edoardo Puce, dell'Istituto Belluzzi-Da Vinci di Rimini, con il prototipo "Techno B Brace", un'applicazione contro il mal di schiena.

 

Per Alberto Pieri, segretario generale della Fast, "i neo Archimede tengono alta la bandiera italiana". Sul sito della Fast è già presente il bando per la nuova edizione del concorso: potranno partecipare studenti tra i 14 e i 20 anni, le iscrizioni scadranno l'1 febbraio 2019. Per Roberto Cusolito, presidente della Fast e coordinatore della giuria, "il mio personale augurio ai nostri portabandiera è di approfittare di questa esperienza unica. Se poi ritorneranno vincitori - ha concluso - aggiorneremo volentieri la lista dei successi conseguiti anche quest'anno".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400