Sabato 15 Dicembre 2018 | 21:10

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Ucraina: Ue aggiunge sei entità a 'black list' dei sanzionati

Ucraina: Ue aggiunge sei entità a 'black list' dei sanzionati

BRUXELLES - Il Consiglio dell'Ue ha aggiunto sei entità alla 'black list' dei sanzionati per azioni che compromettono o minacciano l'integrità territoriale dell'Ucraina. Le misure consistono in un congelamento dei beni. In particolare, le sei entità sono state iscritte sulla lista nera, per la loro partecipazione alla costruzione del ponte di Kerch, che collega la Russia alla penisola di Crimea. Secondo il Consiglio dell'Unione infatti, così facendo, le sei entità hanno sostenuto il consolidamento del controllo della Russia sulla penisola di Crimea, annessa illegalmente.

 

La decisione odierna porta a 44 il numero totale di entità inserite nell'elenco, dove figurano già anche 155 persone. Le altre misure dell'Unione in risposta alla crisi in Ucraina, includono: sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell'economia russa, in vigore fino al 31 gennaio 2019; e misure restrittive in risposta all'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli, in vigore fino al 23 giugno 2019.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400