Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 15:47

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

i più visti della sezione

Brexit: May, no a proroga negoziati, sì ad accordo realistico

Brexit: May, no a proroga negoziati, sì ad accordo realistico

LONDRA - La premier britannica Theresa May continua a credere nella strategia di dialogo con Bruxelles, annunciata in questi giorni con la pubblicazione del suo Libro Bianco negoziale, e lancia oggi un doppio messaggio in Parlamento: agli anti-Brexit ripete che non ci saranno proroghe sui tempi del divorzio e sulle scadenze previste dall'articolo 50 sul recesso dall'Ue; ai Tory euroscettici dell'ala più ultrà del suo stesso partito dice che un accordo di uscita è nell'interesse del Paese e deve essere "un accordo attuabile".

 

E' questo il succo del Question Time di oggi nel quale May ha dovuto difendersi su tutti fronti sulla Brexit dopo l'attacco iniziale del leader dell'opposizione laburista, Jeremy Corbyn, secondo il quale il governo Tory è "nel caos" sulla Brexit, "incapace di negoziare con l'Ue" e sul punto di perdere totalmente "la fiducia del popolo" britannico.

 

Al capogruppo indipendentista scozzese, Ian Blackford, che ha evocato una proroga dell'articolo 50, la premier ha risposto con un secco "no". Ma netta è stata pure la replica ai dubbi sulla sua fedeltà alla Brexit espressi da alcuni compagni di partito conservatori anti-Ue e alla richiesta dell'ex viceministro Steve Baker di accettare senza timori l'ipotesi d'un divorzio no deal: contestazioni a cui May ha ribattuto aggrappandosi alla propria linea 'centrista' e all'obiettivo di "un accordo attuabile", che rispetti il risultato del referendum del 2016 proteggendo al contempo l'economia britannica da un salto nel buio.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400