Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 02:18

NEWS DALLA SEZIONE

Eurozona, l'inflazione annuale a novembre scende a 1,9%

Eurozona, l'inflazione annuale a novembre scende a 1,9%

 
Eurozona: surplus di 14 mld commercio internazionale ad ottobre

Eurozona: surplus di 14 mld commercio internazionale ad ottobre

 
May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 

Dazi: Ue avverte Usa su auto, rappresaglia da 300 mld dollari

Dazi: Ue avverte Usa su auto, rappresaglia da 300 mld dollari

BRUXELLES - Se gli Usa faranno scattare dazi del 25% sulle auto europee, potrebbe scattare da parte Ue una rappresaglia commerciale del volume di circa 300 miliardi di dollari. E' quanto emerge dal documento inviato dalla Commissione Ue al Dipartimento Usa del commercio. Anche se Bruxelles, si sottolinea nel rapporto, non ha ancora preparato una lista di contromisure ai potenziali dazi americani sulle auto, è "verosimile" che saranno applicati controdazi europei a "un volume commerciale significativo di 294 miliardi di dollari complessivi pari al 19% delle esportazioni Usa del 2017, e "attraverso diversi settori dell'economia Usa".

 

 

La cifra effettiva delle contromisure, però, potrebbe essere inizialmente inferiore - come già avvenuto per acciaio e alluminio -, prendendo di mira solo una parte dei dazi Usa. Dazi americani sulle importazioni di auto europee "danneggiano il commercio, la crescita e l'occupazione negli Usa", con un "impatto negativo di 13-14 miliardi di dollari sul pil Usa" e "i legami con gli alleati". Lo scrive la Commissione Ue nel documento al Dipartimento del Commercio americano, reso pubblico. "Non c'è nessuna minaccia economica all'industria auto Usa che sta bene" e "le importazioni Ue verso gli Usa sono stabili": le accuse Usa "non hanno legittimità, base fattuale e violano le regole".

 

"Le importazioni auto dall'Ue non minacciano o diminuiscono il benessere dell'industria ed economia Usa", anche perché, sottolinea il rapporto inviato da Bruxelles a Washington, "l'industria Ue e Usa sono specializzate in segmenti di mercato ampiamente differenti", e per di più "negli ultimi 5 anni le importazioni dall'Ue sono state stabili e correlate alla crescita generale del Pil Usa". Non solo.

 

 

Al contrario, i produttori auto Ue "contribuiscono in modo significativo al welfare e all'occupazione Usa", con "120mila posti di lavoro diretti negli impianti manifatturieri" e altri "420mila posti di lavoro con i fornitori", e "restrizioni commerciali è verosimile che portino a costi di produzione più alti per i costruttori basati negli Usa, quindi negli effetti una tassa sulla popolazione americana". Di conseguenza, "non c'è nessuna minaccia alla sicurezza nazionale da parte delle importazioni auto e di pezzi di ricambio", e "misure commerciali restrittive sarebbero contrarie alle regole internazionali".

A questo danno diretto all'economia americana da 13-14 miliardi di dollari di pil Usa, si aggiungerebbero poi le contromisure Ue, "con un volume molto significativo di esportazioni Usa colpite, stimata a 294 miliardi di dollari o attorno al 19% delle esportazioni totali Usa del 2017. La Commissione Ue ha quindi chiesto di poter partecipare alle audizioni pubbliche che terrà il Dipartimento del commercio Usa in programma il 19 e il 20 luglio a Washington.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400