Martedì 11 Dicembre 2018 | 19:10

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Commissione Ue boccia etichettatura calorie per vino

Commissione Ue boccia etichettatura calorie per vino

BRUXELLES - La Commissione europea ha, di fatto, bocciato l'ipotesi di etichetta nutrizionale delle bevande alcoliche proposta in marzo dall'industria del settore. Contro la proposta un recente parere dei servizi giuridici della Commissione e il giudizio del Commissario competente Vytenis Andriukaitis, che la definisce 'incoerente'. "Il Commissario non è soddisfatto della proposta perché non è coerente e non affronta alcune questioni circa la corretta informazione ai consumatori", dice all'Ansa una portavoce dell'Esecutivo. "La valutazione degli esperti giuridici - aggiunge - conferma che ci sono problemi legali. Stiamo valutando come andare avanti, il nostro interesse principale è l'informazione corretta ai consumatori".

 

Nel marzo 2017 la Commissione europea aveva chiesto ai produttori di bevande alcoliche, vini compresi, di trovare un accordo su un'etichetta nutrizionale, avvertendo che senza risultati entro un anno la Commissione avrebbe varato un regolamento specifico. Un anno dopo le organizzazioni di settore (vino, birra, distillati e sidro) hanno presentato una proposta comune articolata su tre elementi: la disponibilità a fornire informazioni sia sulle calorie che sugli ingredienti, la possibilità di utilizzare un'etichetta elettronica, la dose di riferimento comune da 100 ml.

 

Il settore del vino era stato però esplicito nel richiedere un intervento legislativo specifico a livello Ue su lista di ingredienti e calorie, con il riconoscimento della possibilità di usare l'e-label. Contatti tra i servizi della Commissione con le parti interessate sono già in corso, apprende Ansa, ma al momento non è possibile indicare se e quando precisamente la discussione sfocerà nella presentazione di una proposta legislativa.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400