Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 06:38

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

i più visti della sezione

Dazi: Malmstroem, possibili misure acciaio a metà luglio

Dazi: Malmstroem, possibili misure acciaio a metà luglio

BRUXELLES - La Commissione Ue sta pensando a "misure provvisorie sul'acciaio per le esportazioni verso l'Europa per metà luglio, dopo il monitoraggio avviato a marzo sui flussi commerciali deviati verso l'Ue in seguito ai dazi Usa e la cui indagine si concluderà verso fine anno". Lo ha annunciato la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem, spiegando che "quale sia la forma migliore che avranno, quote o dazi, è ancora da vedere".

 

"Non c'è nessun dialogo con gli Usa da quando hanno imposto i dazi" su acciaio e alluminio, e "per il momento non è prevista nessuna discussione", ha detto Malmstroem, sottolineando che con le contromisure Ue "non vogliamo punire, ma questa è la infelice conseguenza" perché "ci devono essere conseguenze se non si rispettano le regole Wto". Uno degli obiettivi è "spingere le imprese Usa ad andare dal Governo a dire "questo non è buono per l'economia americana", e questo è proprio quello che sta accadendo", ha sottolineato la commissaria.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400