Martedì 11 Dicembre 2018 | 22:26

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Banche: Ocse, ridurre npl cruciale per sviluppo credito

Banche: Ocse, ridurre npl cruciale per sviluppo credito

BRUXELLES - "Una più rapida soluzione sull'alto livello di crediti deteriorati in diversi Paesi sarebbe cruciale per facilitare lo sviluppo del credito e la trasmissione della politica monetaria. Anche se in discesa, sono sempre alti in alcuni Paesi colpiti dalla crisi. In Italia al momento sono più alti che in Irlanda". Lo scrive l'Ocse nell'ultimo rapporto sull'Eurozona. "Un'accelerazione della soluzione agli npl è la chiave per espandere il credito bancario", visto che l'alto livello è ancora un "problema per la stabilità finanziaria".

 

L'Eurozona sta crescendo in modo "robusto" e i Paesi dovrebbero approfittare dell'espansione per "migliorare la loro posizione di bilancio". In particolare, quelli ad alto debito "dovrebbero assicurarne una discesa significativa", consapevoli che "il consolidamento di bilancio è desiderabile quando i tempi sono buoni": scrive l'Ocse nel rapporto 2018 sull'economia dell'Eurozona. Secondo l'Ocse bisognerebbe anche semplificare le regole del Patto, "mantenendo la necessaria flessibilità per tenere in considerazione la situazione economica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400