Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 12:59

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

i più visti della sezione

Ue propone aumento budget azione esterna a 123 miliardi

Ue propone aumento budget azione esterna a 123 miliardi

BRUXELLES - Bruxelles propone di aumentare le risorse del 30% per il Servizio europeo per l'azione esterna, nel prossimo bilancio Ue (2021-2027), passando da 94,5 miliardi di euro a 123. Lo annuncia l'Alto rappresentante Federica Mogherini, spiegando che si prevede anche l'introduzione di semplificazioni alla struttura del bilancio, per renderlo più flessibile ed efficace. La parte più consistente dei fondi, 89,2 miliardi, si vorrebbe concentrare sullo Strumento di cooperazione internazionale, Sviluppo e Vicinato.

 

Lo Strumento per la Cooperazione poggerà su tre pilastri: geografico, con attenzione particolare ai Paesi del vicinato e dell'Africa sub-sahariana; tematico, per il sostegno a democrazia, diritti umani, società civile e stabilità; e di risposta rapida, per rispondere alle crisi velocemente e portare avanti attività di prevenzione dei conflitti. Altri 14,5 miliardi si vorrebbero allocare allo Strumento di assistenza alla pre-adesione, per un sostegno rafforzato ai Paesi candidati e a quanti stanno compiendo il percorso per soddisfare i criteri per l'adesione. Si propone inoltre di assegnare 11 miliardi allo Strumento umanitario, e 10,5 al nuovo Fondo per la pace, strumento che dovrebbe contribuire a migliorare la capacità dell'Unione europea per prevenire i conflitti, costruire i processi di pace e garantire la sicurezza internazionale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400