Giovedì 13 Dicembre 2018 | 21:40

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 
Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

Avvocato Ue, Gran Bretagna può fermare Brexit unilateralmente

 
Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

Manovra: ok Eurogruppo a opinione Commissione Ue

 

Corrao (M5S), non c'è nessuna alleanza con Lega per le europee

Corrao (M5S), non c'è nessuna alleanza con Lega per le europee

BRUXELLES - "Non c'è nessun alleanza fra Movimento 5 Stelle e Lega, ma una collaborazione per il governo del cambiamento, basata su un contratto scritto. Dovevamo assicurare al Paese un governo forte e in grado di rispondere ai bisogni dei cittadini e così abbiamo fatto. Non so cosa abbia in mente Salvini, ma noi siamo intenzionati a dialogare con tutti per trovare la migliore soluzione". E' quanto sostiene l' europarlamentare M5S Ignazio Corrao sulle future alleanze politiche a Strasburgo anche in vista delle elezioni europee del 2019 in un'intervista pubblicata oggi sul 'Sole 24 ore'.

 

"In Europa - dice Corrao - ci alleeremo con quelle forze politiche che riconoscono l'esigenza di un forte cambiamento delle politiche europee e che si impegnano a realizzarlo. Ci muoveremo con la stessa trasparenza e coerenza dimostrata nel negoziato con la Lega". Secondo il pentastellato, rispetto al dialogo avviato a livello europeo con Macron, liberali e Verdi, essere al governo con la Lega non costituisce un problema "anzi, ci rende più forti e appetibili". Corrao dice poi che "l'Italia non vuole uscire dall'euro e non è una minaccia per l'Europa. Affermare il principio di collaborazione con i Paesi in difficoltà non significa affatto voler uscire dall'euro. Chi maliziosamente suggerisce un'analogia è in malafede".

 

Sul fronte migranti, l'eurodeputato parla di "un grande fraintendimento. Non è il governo Conte che ha fatto cadere la riforma del regolamento di Dublino, ma l'egoismo degli altri Stati europei. Noi abbiamo sostenuto la controproposta congiunta dei Paesi mediterranei che chiedevano ricollocamenti veri e non promesse da marinai. Su Dublino la Merkel sta facendo il gioco delle tre carte. Ma noi vogliamo fatti e senza ricollocamenti automatici e obbligatori fra gli Stati membri non ci sarà accordo".

 

Quanto ai rapporti con Mosca, Corrao indica che "il dialogo e mediazione saranno le nostre parole d'ordine anche rispetto ai rapporti tra gli alleati atlantici e la Russia, rapporti che vanno rivisti soprattutto per garantire pace e stabilità a livello internazionale".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400